Sport

Inghilterra, Di Canio allenerà il Sunderland. I tifosi: “È un fascista”

 

(foto da internet)

Paolo di Canio torna in Premier League ed è subito polemica. L’ex attaccante della Lazio infatti è stato ingaggiato dal Sunderland come nuovo allenatore sostituendo Martin O’Neill, esonerato dopo otto partite senza successi. Ma i tifosi della squadra britannica non l’hanno presa molto bene: su Facebook è nato il gruppo “Sunderland contro i fascisti”, mentre su Wikipedia nella pagina personale del tecnico è spuntata la foto di Hitler. E nemmeno in società la decisione è stata accolta favorevolmente: il consigliere d’amministrazione David Miliband, ex ministro degli Esteri e fratello del leader del partito laburista, si è dimesso per via delle simpatie politiche di Di Canio, da sempre dichiaratamente fascista.

Sul sito ufficiale del Sunderland Miliband ha così motivato: “Auguro al Sunderland tutto il successo possibile. Tuttavia, alla luce delle affermazioni politiche espresse in passato dal nuovo allenatore, è giusto che io faccia un passo indietro.”
Paolo Di Canio ha replicato duramente a queste accuse: “Può darsi che sia successo qualcosa molti anni fa – il riferimento potrebbe essere il saluto romano fatto nel 2005 sotto la curva della Lazio – ma quello che contano sono i fatti. La mia vita parla per me. Sono ferito dal tentativo delle persone di attaccare me e la mia famiglia. Ho le mie convinzioni e i miei valori, e quello che è più grave è attaccare quello che i miei genitori mi hanno dato, i valori che mi hanno insegnato e questo non è accettabile. Non ho mai avuto problemi in passato, ho espresso un’opinione in un’intervista di tanti anni fa e alcuni stralci sono stati riportati in modo strumentale.” Alle accuse di razzismo, Di Canio risponde che sono “qualcosa di stupido e ridicolo. E la gente che mi conosce lo sa bene. Non voglio parlare di politica, non siamo al Parlamento ma in una squadra di calcio.”

Francesco Agliata 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.