Esteri

Indonesia, commemorazione per i morti della strage del 2002

Foto da Internet

Candele, fiori e silenzio. Così Bali ricorda le vittime della strage di Kuta, avvenuta il dodici ottobre 2002.

Kuta è fra i quartieri più rinomati dell’isola con locali e ristoranti frequentati anche da turisti stranieri. Quel tragico giorno tre uomini fecero esplodere una bomba causando duecento due morti, di cui ottantotto australiani e tre neozelandesi. Gli attentatori appartenevano a un’organizzazione estremista e nel 2008 sono stati giustiziati.

Alla cerimonia presente oltre alle istituzioni indonesiane anche il premier australiano Jullian Gillard. “Oggi – dichiara Gillard – siamo per commemorare il peggior attacco terroristico che la nostra nazione abbia mai conosciuto”.

A questo attentato ne sono seguiti due nel 2005, sia a Kuta che nella località Baia di Jimbaran con vittime. Alla manifestazione non si è visto il presidente dell’Indonesia Susilo Bambang Yudhoyono, e ciò ha destato molte critiche. “Musulmani, indù, cristiani e buddisti – dice il presidente – hanno condannato nella maniera più ferma l’attacco e ripudiato quanti abusano della religione per compiere atti di violenza”.

Matteo Melani

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.