PoliticaPrimo Piano

Inda, “maggiore coinvolgimento di maestranze e talenti locali per stagione teatrale”

“Un maggiore coinvolgimento delle maestranze e dei talenti locali nell’allestimento della stagione teatrale non solo in vista del Centenario ma per l’intera programmazione”. Così il vice presidente dell’assemblea Regionale Siciliana Antonio Venturino in commissione cultura all’Ars durante l’audizione sulla questione Inda cui hanno preso parte oltre il commissario straordinario Alessandro Giacchetti, i deputati del territorio siracusano Marika Cirone Di Marco, Pippo Gianni e Bruno Marziano.

Obiettivo dell’audizione  è stato quello di richiamare l’attenzione della Regione Siciliana sull’Inda, sollecitando il Ministero dei Beni culturali, in materia di riformulazione dello statuto e di nomina degli organismi di gestione dell’Istituto.

“Nella creazione della nuova governance della Fondazione – continua Venturino- è indispensabile il coinvolgimento di Governo ed Assemblea Regionale. In una provincia come quella di Siracusa, dove sono migliaia le partite Iva legate ad attività teatrali, segno di un fermento artistico impressionante, è inaccettabile che queste non vengano coinvolte. Auspichiamo che il nuovo corso – conclude il vicario dell’Ars- possa mantenere l’operatività in Sicilia ed agisca con il mero interesse di implementare l’attività culturale e quindi economica del territorio”.

La convocazione di una audizione per l’Inda, accolta tempestivamente dal presidente Marcello Greco, arriva a meno di 24 ore dall’intervento del vicario dell’Ars sul teatro Vittorio Emanuele di Messina, dove in quel caso Venturino aveva sollevato la necessità di una gestione dell’ente teatro di tipo manageriale e più svincolata dalla partecipazione contributiva degli Enti locali.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.