CronacaPrimo Piano

Incidente a Partinico, muore in ospedale la moglie di un carabiniere

Dopo lo scontro tra una Fiat 600 e un Suv, all’incrocio tra la Statale 186 e via Benevento, Rosalba Lo Sicco, 43 anni, è deceduta durante un delicato intervento chirurgico all’ospedale Civico di Palermo, dove era stata portata in elisoccorso.

Ha lottato per diverse ore contro la morte, ma ha perso la sua battaglia. E’ morta all’ospedale Civico di Palermo Rosalba Lo Sicco, la quarantatreenne rimasta gravemente ferita nell’incidente di ieri mattina lungo la Statale 186 a Partinico. La donna era arrivata in ospedale con l’elisoccorso del 118 in condizioni disperate.

L’impatto tra la Fiat Seicento e un suv Toyota Rav 4 è avvenuto all’incrocio tra la Statale e via Benevento, a pochi passi dall’ospedale locale. Nell’impatto ha avuto la peggio la donna che era alla guida dell’utilitaria. Per estrarla dalle lamiere è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Nello scontro è rimasta ferita anche la figlia quindicenne, il conducente del suv e la figlia che gli stava accanto. Le condizioni dei feriti non sono gravi.

Sul posto i vigili urbani di Partinico, che hanno effettuato i rilievi per stabilire l’esatta dinamica dell’incidente.

Un brutto shock per l’appuntato Marino, del dodicesimo battaglione di Sicilia, marito della donna e padre della quindicenne.

L’appuntato, infatti qualche giorno prima, aveva confessato ai colleghi di essere davvero felice perchè tra pochi mesi sarebbe andato in pensione potendosi così godere la famiglia. Al momento dell’incidente l’appuntato si trova in servizio davanti la Regione a Piazza Indipendenza. Lui stesso si accorse dell’elisoccorso, ma non si immaginava che lì si trovasse sua moglie in condizioni disperate. La figlia ha riportato alcune fratture. Lo Sicco aveva invece riportato la lacerazione dell’aorta e ferite ad organi vitali, tanto da rendere vano un delicato intervento chirurgico al quale i medici la stavano sottoponendo al momento del decesso. Hanno tentato in tutti i modi di strapparla alla morte, ma non c’è stato nulla da fare.

Daniela Spadaro

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.