CulturaPrimo Piano

Inaugurazione mostra Xenia a Palazzo Steri

Xenia è la prima residenza artistica che si propone di avvicinare due città italiane geograficamente distanti (Palermo e Venezia) attraverso l’attualizzazione dell’antica usanza dell’ospitalità greca, la xenia (ξενία), e il coinvolgimento di alcune delle fondazioni, istituzioni pubbliche e gallerie private attive nelle rispettive città.

Nato dall’incontro di persone diverse, per provenienza e competenza, all’interno degli atelier offerti dalla Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia durante il 2013, gli autori del progetto sono: gli artisti Thomas Braida (Gorizia, 1982) e Valerio Nicolai (Gorizia, 1988), la curatrice Elisa Fantin (Padova, 1981) – del collettivo curatoriale Cake Away – e Maria Giovanna Virga (Palermo, 1988), curatrice indipendente che ha vissuto a Venezia negli ultimi due anni. Grazie al sostegno dell’Accademia di Palermo, che ha operato tramite l’unità di ricerca dell’Osservatorio Contemporaneo composto dai docenti Daniela Bigi, Gianna Di Piazza e Toni Romanelli, le curatrici hanno avuto modo di coinvolgere alcuni artisti siciliani, tra i quali il duo artistico CAMPOSTABILE – formato da Mario Campo (Alcamo, 1987) e Lorena Stabile (Alcamo, 1989) – e l’artista Gianfranco Maranto (Petralia Sottana, 1983).

La prima parte del progetto ha avuto inizio con il trasferimento degli artisti siciliani in residenza nella città di Venezia presso la Fondazione Bevilacqua La Masa lo scorso gennaio, e grazie alla collaborazione con Valorizzazioni Culturali / Art-Events si è conclusa con l’esposizione finale presso Palazzo Flangini di Venezia, nella quale sono stati presentati sia i lavori inediti creati durante la residenza dagli artisti siciliani sia le opere precedentemente realizzate dagli artisti friulani. Con la conclusione della prima parte svoltasi a Venezia, il progetto di residenza Xenia prosegue a Palermo con l’accoglienza degli artisti Thomas Braida e Valerio Nicolai presso lo Spazio Caravanserai dal 17 febbraio al 2 marzo 2014, e si concluderà con l’inaugurazione della mostra di fine residenza in cui verranno presentati i lavori inediti degli artisti friulani insieme ai lavori degli artisti siciliani.

Grazie alla collaborazione con l’Università degli studi di Palermo, l’esposizione sarà ospitata presso le Carceri dei Penitenziati di Palazzo Chiaramonte Steri, sede storica dell’inquisizione siciliana e attualmente sede del rettorato dell’Università degli Studi di Palermo.

La mostra verrà inaugurata l’1 marzo 2014 alle ore 18; la serata proseguirà intorno alle ore 19:30 presso la Galleria di Francesco Pantaleone, con la presentazione del Wall Project realizzato da Thomas Braida e Valerio Nicolai, e terminerà presso lo Spazio Caravanserai, che per l’occasione aprirà per la prima volta i propri spazi al pubblico, tramite iscrizione all’indirizzo: caravanserai.palermo@gmail.com, con performance artistiche inedite a partire dalle ore 21.

L’esposizione a Palazzo Chiaramonte Steri resterà aperta al pubblico fino a giorno 11 marzo 2014 dalle ore 10 alle 18.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.