Cronaca

In arrivo a Palermo il “Taxi sharing”

Arriva anche a Palermo il servizio “Taxi sharing”. Lo ha deciso ieri il Consiglio comunale che ha approvato la delibera che istituisce in città il taxi condiviso, ovvero la possibilità per più persone di usufruire dello stesso mezzo in alcune tratte percorse con maggiore frequenza, risparmiando sui costi.

Le tariffe saranno, quindi, più economiche e oscilleranno tra i 2 euro per i percorsi urbani e un massimo di 8 per quelli extraurbani, tra questi anche il collegamento con l’aeroporto.

“Si tratta di un’iniziativa certamente innovativa per Palermo – hanno commentato il Sindaco Leoluca Orlando e l’Assessora alle Attività produttive Giovanna Marano – che è espressione della lodevole collaborazione tra Amministrazione e categorie di settore e che verte su un concetto nuovo, condividere il taxi per coniugare il bisogno crescente di spostarsi in città in modo rapido, efficiente e soprattutto più economico. E’ sicuramente una nuova sfida che si sposa con quella delle pedonalizzazioni: sensibilizzare l’utenza, che ancora non usa questo mezzo perché convinta che sia troppo dispendioso, sarà sicuramente un vantaggio per la mobilità cittadina. Senza dimenticare, infine, – hanno concluso il Primo cittadino e l’assessora Marano – anche il beneficio ambientale che deriverà dalla limitazione dell’utilizzo del mezzo privato, causa spesso di congestione veicolare, inquinamento atmosferico e acustico, sottrazione di spazi pubblici”.

Orlando e Marano rivolgono, poi, un ringraziamento al Consiglio Comunale che “ha trattato la delibera con grande attenzione e che ha voluto cogliere l’opportunità che essa offre di dotare anche Palermo di uno servizio che tutte le grandi città utilizzano”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.