Economia & LavoroPrimo Piano

Impresa e Calcio, Il Palermo primo in classifica per utili netti

Un momento della Conferenza Stampa (foto di Concetta Ventimiglia)

Ieri, presso la sede di Confindustria Sicilia, il team di analisti d’impresa ha presentato la piattaforma ‘Leanus‘, scegliendo come dimostrazione il calcio per mostrare un sistema aggregato di società dal punto di vista economico.

Primo in classifica per utili netti è il Palermo, seguito dal Catania, dal Napoli, dall’Udinese e dalla Lazio. Le peggiori sono la Roma, il Milan, la Fiorentina, l’Inter e la Juventus. All’incontro, moderato dal giornalista Vittorio Corradino, hanno partecipato, Vincenzo Perrone, ordinario della Bocconi, Davide Giacalone, presidente dell’agenzia per l’innovazione, Alessandro Fischetti e Stefano Carrara, entrambi fondatori e amministratori di Leanus, e Daniele Mondello di Olomedia.

“Leanus – spiega Alessandro Fischetti, fondatore e amministratore della società – elabora sia i bilanci pubblici che le situazioni contabili di periodo e consente, in tempo reale, di realizzare un vero e proprio identikit delle imprese per coglierne punti di forza e di debolezza e capire quindi come intervenire. Analizzando il Palermo Calcio: i ricavi nei dieci anni di gestione Zamparini hanno fatto un balzo in avanti di oltre novanta milioni di euro, passando dai 5,3 del 2001 ai 98,1 del 2011, con un record toccato nel 2009 con 106,1 milioni di euro. Colpisce della società rosanero che, nonostante mostri un buon equilibrio economico-patrimoniale, goda poi di una bassa disponibilità liquida, pari a soli 154 mila euro, infatti proprio per questo viene inserita nella categoria ‘runners’, ossia quelle aziende che crescono a ritmi elevati, ma sembrano non supportare tale crescita con un uguale incremento di efficienza patrimoniale”.

Inoltre, considerando il bilancio relativo alla stagione 2010-2011 solamente il Napoli è promosso a pieni voti, rientrando nel gruppo ‘Star’, club con crescita sostenuta e ottima solidità economica e patrimoniale.

“Per stilare la graduatoria – aggiunge Alessandro Fischetti– sono stati incrociati due indicatori: l’andamento del fatturato rispetto alla stagione precedente e l’indice di solidità economico-patrimoniale espresso dal cosiddetto Leanus Store, ossia un mix di dati di bilancio che sta alla base dei sistemi di Basilea 2, utili per capire se una società è in salute o meno. Se Leanus può aiutare a gestire una squadra potrebbe tranquillamente aiutare a gestire e migliorare tanti altri enti (trasporti, sanità, logistica,e nergia) che riguardano la nostra società”.

Concetta Ventimiglia

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.