PoliticaPrimo Piano

Il solito leghista: “Nessun cinese morto? Sarà per la prossima, però che peccato!”

Foto Espresso.it

Il ‘razzismo’ della Lega Nord non dovrebbe ormai sorprendere più di tanto. Quasi ogni giorno i giornali riportano le dichiarazioni di qualcheduno del carroccio che prende di mira lo ‘straniero’, tra cui spesso c’è il ‘terrone’.

Ma anche il cinese, come ha dimostrato su Facebook Patrizio Ferrabue, al secolo segretario della Lega Nord di Bovisio Masciago, un comune di 17.000 abitanti che si trova in provincia di Monza.

Il leghista, infatti, ha scritto sul social network: “Nessun cinese morto? Va beh, sarà per la prossima però che peccato”. Le parole fanno riferimento all’incendio che si è sviluppato due giorni fa, a Monza, all’interno di un capannone di giocattoli e detersivi cinesi. Grave nell’entità ma per fortuna senza feriti.

Come si legge sul sito dell’Unità, comunque, ci sono stati dei tentativi di distinguo da parte di altri esponenti del Carroccio. Il consigliere regionale monzese Massimiliano Romeo, ad esempio, ha affermato – non senza una prospettiva di ‘giustificazione’ – : “Non sono d’accordo con affermazioni di questo tipo. Bisognerebbe vedere il contesto in cui sono state pronunciate ma, sicuramente, non fanno bene all’immagine della Lega Nord. Sono sicuro che Ferrabue non si augura la morte di nessuno in ogni caso queste frasi sono da evitare, anche per non andare incontro a strumentalizzazioni”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

2 commenti

  1. in questo momento la crisi ci a toccato a tutti noi italiani sia sud e nord ma non bisogna perdere la testa . razzismo e una parola brutta e sopratutto significa ignoranza……mi dispiace che alcuni persone che guidano questo paese parlano di razzismo…….e spingono la popolazione ad essere razzisti…ma di che razza di persone siete… distinti saluti un italiano vero

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.