PoliticaPrimo Piano

Il renziano Faraone: “anche il Pd rinunci al rimborso elettorale”

Renzi – Faraone

Ieri i grillini siciliani capeggiati dall’ex candidato alla presidenza Giancarlo Cancelleri hanno presentato all’ufficio del Presidente dell’Ars la formale rinuncia ai rimborsi elettorali.  Il gesto dei grillini nel mondo politico ha riscosso generalmente parecchie critiche e qualche accusa di populismo, ma c’è anche chi invece schiaccia l’occhio ai grillini e rilancia.

E’ il caso di Davide Faraone, candidato sfortunato alle primarie per il sindaco di Palermo e per un seggio all’Ars e che adesso è coordinatore regionale dei comitati per Matteo Renzi in Sicilia. Il leader dei renziani siciliani ha infatti lanciato un appello al suo partito:  “il Partito democratico, il mio partito, dovrebbe riflettere e capire che rinunciare al rimborso elettorale sarebbe un gesto di grande responsabilità e rispetto verso i cittadini siciliani’.

Faraone  ha così chiesto ufficialmente al segretario regionale dei democratici Giuseppe Lupo di rinunciare alla somma che spetterebbe al Pd. “Già da tempo, insieme a Matteo Renzi, sosteniamo l’idea di cancellare il finanziamento pubblico ai partiti” ha ricordato l’ex deputato regionale, che ha anche ricordato che rinunciare ai rimborsi  “significherebbe, semplicemente, rispettare la risposta chiara che hanno dato gli italiani interrogati attraverso lo strumento del referendum”.

Il coordinatore siciliano dei ‘rottamatori’ non vuole dunque lasciare questa bandiera al Movimento 5 Stelle ma rileva mestamente: “la vecchia classe politica continua a non reagire ai segnali che i cittadini hanno dato incoronando il Movimento primo partito a Palermo”.

Adriano Frinchi

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.