Scuola & Università

“Il potere è nelle tue mani”: 6° Giornata Mondiale per la pulizia delle mani

Oggi è la Giornata mondiale per la Pulizia delle mani, un appuntamento promosso e sostenuto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per incentivare l’abitudine di lavarsi le mani con acqua e sapone prima di mangiare o dopo aver usato la toilette. Un gesto che potrebbe sembrare scontato ma che così non è in molti paesi del mondo, dove malattie contagiose come diarrea e infezioni respiratorie continuano a uccidere, soprattutto i bambini.

In occasione della 6° Giornata mondiale per la pulizia delle mani (Global HandWashing Day) i nuovi dati dell’UNICEF mostrano che 1.400 bambini sotto i cinque anni di età ogni giorno muoiono a causa di malattie diarroiche dovute alla mancanza di acqua pulita e di servizi igienici di base.

Secondo gli esperti un’accurata pulizia delle mani può ridurre del 40% la mortalità per diarrea e del 23% l’incidenza della polmonite: due delle principali cause di mortalità dei bambini di età compresa tra gli 0 e i 5 anni. Il tutto con un gesto semplice ed economico.

In Etiopia circa 5 milioni di bambini e di ragazzi prenderanno parte ad una dimostrazione sul lavaggio delle mani e a workshop sull’igiene, in tutto il Paese.In Yemen, la giornata sarà celebrata in 3.300 scuole, coinvolgendo 1,4 milioni di bambini. Saranno realizzate anche campagne mediatiche per sensibilizzare il pubblico sul lavaggio delle mani.In Vietnam sono previste attività con 1.000 studenti. Iniziative anche in 450 scuole primarie in Sierra Leone e in 424 scuole nel Mali, in 200 scuole e 50 villaggi in Gambia, in 12 città in Indonesia e in scuole e municipalità in Bolivia.

La procedura consigliata dall’OMS quando le mani sono sporche e dopo aver visitato un malato a casa o in ospedale. L’acqua deve essere preferibilmente calda.

Cristina Monti

 

 

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.