Primo Piano

Il Parlamento della Legalità Internazionale a Montecitorio presenta un volto nuovo di un’Italia libera dalla violenza

(di redazione) Roma si prepara ad accogliere tanti giovani, uomini e donne delle Istituzioni, del mondo ecclesiale e dell’associazionismo, padri e madre che accompagnano i loro figli e dirigenti scolastici e docenti che chiedono un posto in piu’ per aderire da protagonisti e mai da spettatori “passivi a un evento che già si vocifica di”grande spessore cultuale ” .

Il Parlamento della Legalità Internazionale chiama a raduno amici e simpatizzanti e, grazie alla collaborazione dell’On. Renata Polverini che ben conosce l’impegno culturale di questo movimento di tiratura internazionale interconfessionale e apartitico, tanti in queste ore fanno registrare la presenza in una delle sale piu’ grandi e belle di Montecitorio.

Tante le adesioni all’appuntamento prefissato per il prossimo 28 ottobre presso la sala dei gruppi parlamentari Montecitorio, evento annuale che richiama il mondo delle istituzioni, dell’associazionismo, quello ecclesiale e del volontariato per riflettere su valori della vita aventi come interlocutori principalmente gli adolescenti e i giovani. Il tema di quest’anno è “Il linguaggio della Legalità e dell’Impegno, in uno Stato di Diritto, per una cittadinanza attiva “.

 

A Nicolo’ Mannino e Salvatore Sardisco ( rispettivamente presidente e vice presidente del Parlamento della Legalità internazionale ) tante le richieste di adesione all’iniziativa: dalla Lombardia al Veneto, dal Lazio alla Campania, dalla Puglia alla Basilicata per poi passare alla Sicilia con diversi Comuni che vedono delegazioni guidati da sindaci .

“Desideriamo fin da adesso- dicono Mannino e Sardisco- ringraziare quanti da anni ci seguono in questo cammino culturale che mira semplicemente a dare voce a chi ha siglato con la vita una pagina di storia ricca di coraggio dovendo morire con la schiena diretta senza piegare dignità e volto agli arroganti di turno”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.