Primo Piano

Il Papa dal 12 dicembre su Twitter

Papa Benedetto XVI, foto internet

E’ stato presentato ieri in Vaticano, durante una conferenza stampa,  il profilo del papa sul microblogging più cliccato, Twitter. L’account del pontefice sarà attivo dal 12 dicembre, in cui Ratzinger tweetterà in diretta durante l’udienza generale del mercoledì  e tratterà  di tematiche riguardo la fede.

Il profilo scelto per Benedetto XVI su Twitter è @pontifex per l’inglese, seguito da un suffisso per i vari paesi e lingue. Ad esempio @pontifex_it per l’Italia, @pontifex_es per la lingua spagnola e così via in portoghese, tedesco, polacco, francese e anche in arabo.

Quella del 12 è una data che si può collegare al 12 febbraio 1931, quando Pio XI pronunciò il suo primo messaggio radiofonico dalla Radio Vaticana. Al Papa, fino a quel giorno, si potranno rivolgere domande a proposito dell’ “Anno della fede” da lui indetto, usando l’hashtag  #askpontifex.

I tweet del pontefice, come ha spiegato mons. Paul Tighe, del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali,  saranno prevalentemente messaggi tratti dall’Angelus e dai suoi interventi più importanti. Non sarà lui stesso a scriverli, ma seguirà personalmente ogni post. Ovviamente la Santa Sede precisa che il massimo esponente della Chiesa Cattolica, non seguirà nessun utente.

Mons. Claudio Maria Celli, Presidente del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali ha fatto sapere che  “La presenza del Papa su Twitter è un’espressione concreta della sua convinzione che la Chiesa deve essere presente nel mondo digitale. Il papa vuole utilizzare quello che oggi in ambito comunicativo ha un suo particolare significato. E’ un desiderio di questo Papa, che non è considerato molto mediatico, di incontrare gli uomini e le donne di oggi lì dove sono”.

Altra iniziativa riguarda un’applicazione sulla fede che sarà presentata la prossima settimana alla Apple: la app, chiamata semplicemente ‘The Pope’ sarà gratuita e dovrebbe essere disponibile al pubblico entro fine anno. È in preparazione anche una versione per gli smartphone android.

La app permetterà di seguire in diretta i discorsi e le omelie del Papa, di vedere in tempo reale cosa accade oltre il Tevere grazie a una serie di webcam, di ricevere notifiche sulle attività e integrerà al suo interno i vari organi di informazione vaticana come la radio vaticana e il portale news.va. Al momento niente Facebook, ma staremo a vedere.

Alessandro Marsala

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.