Cultura

Palermo, Laino presenta “Il fuoco nel cuore, il diavolo in corpo”

Il fuoco nel cuore, il diavolo in corpo, foto internet

Il complesso monumentale Sant’Anna, ieri, ha ospitato Giovanni Laino, napoletano, professore associato alla Facoltà di Architettura dell’Università di Napoli Federico II, autore del libro “Il fuoco nel cuore, il diavolo in corpo”.

Il libro di Laino,  si divide in due parti, una prima teorica e la seconda pratica. Un’ opera che si rivolge a coloro che si occupano di democrazia, di politiche urbane e partecipazione,  che propone  un modello d’intervento, che coniuga il potere e la partecipazione dei cittadini, attraverso suggerimenti pratici ed innovativi, in cui la partecipazione diviene attivazione sociale. Un libro sulla riflessione del tema della democrazia e la sua crisi. Laino punta su un tipo di democrazia associativa, ponendo l’attenzione sulla questione dei gruppi sociali che versano in una condizione di subalternità.

In merito esprime: “E’ fuorviante creare iniziative per dar loro voce, quando la cosa fondamentale per costoro è creare le condizioni necessarie affinché esercitino i diritti essenziali, è necessario insegnare a prendere decisioni condivise, attraverso un linguaggio riconoscibile a tali contesti”. Laino, si rivolge a contesti quali i quartieri spagnoli di Napoli, dove egli stesso ha portato avanti un progetto ventennale di partecipazione.

All’evento, hanno preso parte gran parte degli assessori comunali di Palermo. Erano presenti Agata Bazzi, promotrice dell’evento, Giusto Catania, Tullio Giuffrè, Agnese Ciulla, Giuseppe Barbera.

Agata Bazzi a tal proposito ha dichiarato: “La partecipazione è uno strumento di miglioramento ed innovazione della democrazia”.

Attraverso il libro di Laino, gli assessori hanno creato un punto di partenza per cercare di attivare un processo di partecipazione nella città di Palermo, fondamentale per la crescita e lo sviluppo, e per ovviare al vandalismo e ad episodi spiacevoli, quali la sottrazione illecita dei sellini dell’albero di Natale accaduta pochi giorni fa.

Francesca Del Grosso

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.