CulturaPrimo Piano

“Il coraggio è una cosa”, incontro con Danilo Ferrari alla Mondadori di Catania

Domenica 11 maggio, alle 19, alla libreria Mondadori (in via Umberto I n.13 ex Diana) a Catania, incontro con Danilo Ferrari, per la presentazione del libro “Il coraggio è una cosa”, edito da Nèon.

Un incontro singolare, perché il tempo della comunicazione è fatto di sguardi, di corpi, di suoni. In mezzo c’è questo libro. E così, prima dell’incontro con Danilo, gli attori della compagnia Nèon daranno vita a un’azione teatrale: editoria e teatro si incontrano in un terreno comune, un unico linguaggio, reso dal corpo e dalla reciproca relazione.

Come in una sorta di diario – che è scandito anche dagli incarichi ricevuti di redigere articoli per diverse testate –, in questo suo primo libro Danilo Ferrari compone una storia breve che comprende molte domande poste a se stesso, ma allo stesso tempo risponde ai numerosi dubbi “comuni” sul suo stato di ragazzo affetto da tetraparesi spastico-distonica con assenza di linguaggio e impossibilità di muovere le mani.

E così, nelle pagine de “Il coraggio è una cosa”, Danilo scrive della bellezza vissuta, del tempo che scorre, del rumore che scandisce le sue giornate, della gente che lo circonda, ma anche degli attacchi di depressione, dei “brutti pensieri” che talvolta fanno capolino, del senso di isolamento. Danilo però non è solo: a partire dalla sua assistente (la sua “traghettatrice” di parole), alla sua splendida famiglia, ai docenti, agli amici della Nèon, agli studenti che lo hanno intervistato, tutti citati e protagonisti di questo libro, che lo aiutano a raggiungere il traguardo di una normalità che, a leggerla, ci dà contezza che l’unica patologia incurabile rimane il pregiudizio. E non è certo Danilo Ferrari a esserne affetto.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.