Scuola & Università

Il Comune di Catania contro la dispersione scolastica

Foto Internet

Il Sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli, ha incontrato i presidi degli istituti scolastici, Cannizzaro, Fermi, Karol Wojtyla, Duca Degli Abruzzi, Malerba, Musco, Petrarca e San Giovanni Bosco che aderiscono al Piano di Azione Coesione varato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per lo sviluppo di azioni di “Contrasto alla dispersione scolastica”.

L’impegno degli Istituti coinvolti nell’iniziativa è quello di dare vita a delle reti territoriali finalizzate a portare avanti un insieme di interventi rivolti agli studenti, alle loro famiglie, ai docenti e più in generale al Sistema dell’Istruzione, con lo scopo di promuovere la frequenza scolastica, agevolare il recupero e l’apprendimento.

“Sono convinto – spiega il Sindaco Stancanelli – che le responsabilità educative delle famiglie vadano sostenute e condivise dalle istituzioni e dalla scuola in primis. La dispersione scolastica è il fenomeno che forse più di tutti segnala inefficacia dei diversi ambienti educativi, quali: famiglia, luoghi di aggregazione sociale e scuola. Questo progetto rappresenta la volontà di voler unire le forze per migliorare la qualità dei servizi destinati ai nostri ragazzi”.

Anche l’assessore Pennisi ha espresso la piena disponibilità dell’assessorato alla Famiglia e Politiche Sociali per un sostegno all’attività di progettazione e attuazione delle iniziative di contrasto alla dispersione scolastica. “L’assessorato – spiega Pennisi – negli ultimi due anni ha già finanziato diversi progetti socio-educativi, che anche attraverso l’accompagnamento di educatori, intervengono non solo a scuola ma anche sulle famiglie, con l’obiettivo d’incentivare l’accesso ai servizi scolastici”.

Le famiglie avranno a disposizione mappe geo-referenziate corredate di tutte le informazioni necessarie per conoscere e accedere al sistema scolastico. Inoltre, ciascun istituto coinvolto renderà disponibili pagine web personalizzabili per orientare, informare e collegare le famiglie alle segreterie scolastiche, permettendo le iscrizioni on line, la gestione dei buoni libro e delle borse di studio.

Comunicato Stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.