Primo PianoSalute & Sanità

Il Comandante Regionale della Guardia di Finanza, Riccardo Rapanotti, in visita al campus di ematologia

donazione di sangue: presto il protocollo fra guardia di finanza e cervello

Il Comandante regionale della Guardia di Finanza, Generale di divisione Riccardo Rapanotti

(di redazione) Il Comandante regionale della Guardia di Finanza, Generale di divisione Riccardo Rapanotti, ha visitato il Campus di Ematologia “Franco e Piera Cutino” dell’Ospedale Cervello. Guidato dal Direttore Generale dell’Azienda Villa Sofia Cervello, Walter Messina, e dal Direttore del Campus, Aurelio Maggio, il Generale Rapanotti ha voluto conoscere di presenza una struttura che rappresenta un’eccellenza nel campo della cura della talassemia e dove sono in cura circa 300 pazienti talassemici provenienti da diverse regioni.

La visita, che ha interessato tutti gli ambulatori, le degenze e la struttura ricettiva Casa Amica,  ha avuto anche come tema principale quello dell’emergenza sangue. Il solo fabbisogno annuo di sangue per i pazienti talassemici è infatti di circa 5300 unità all’anno, nell’ambito di un complessivo fabbisogno di oltre 23mila unità per i due ospedali Villa Sofia e Cervello. Il Generale ha annunciato come è in via definizione il protocollo fra il Comando Regionale e il Centro trasfusionale del Cervello, dove opera l’Associazione Fratres, per diffondere la cultura della donazione alla Guardia di Finanza e portare quindi nuovi donatori. Il Generale Rapanotti ha quindi espresso particolare apprezzamento per l’attività portata avanti al Campus di Ematologia.

Nel corso della sua visita il Generale Rapanotti era accompagnato anche da una delegazione dell’Associazione nazionale finanzieri d’Italia – sezione di Palermo –  guidata dal Generale Umberto Rocco e dal Maresciallo Leonardo Gentile, socio e sostenitore dell’Associazione Cutino, da anni impegnato in raccolte fondi per la lotta contro la talassemia, attraverso anche attraverso la vendita di due suoi libri nei quali narra la sua vita di finanziere e di padre che  ha visto perdere due figlie proprio a causa della talassemia.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.