Primo Piano

Il Codice Resta torna a Palermo. Stamani la riconsegna alla Biblioteca comunale

(di redazione) Si è svolta stamani, presso la Biblioteca comunale di Casa Professa, la cerimonia di riconsegna – dopo oltre 20 anni di permanenza a Roma dove è stato restaurato dall’Istituto Centrale per la Grafica e fatto oggetto di studi approfonditi – del Libro d’Arabeschi o Codice Resta.

L’importante codice – che fa parte del fondo Manoscritti e Rari della Biblioteca comunale – prende il nome del collezionista d’arte, padre Sebastiano Resta, che nel Seicento raccolse in volume 292 disegni originali e 15 stampe risalenti al Cinquecento e Seicento.

Erano presenti, tra gli altri, il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, l’Assessore alla Cultura Adham Darawsha e la direttrice della Biblioteca Eliana Calandra.

“Torna dopo una lunga azione di restauro – ha dichiarato il Sindaco – la straordinaria collezione di Sebastiano Resta, che con queste straordinarie opere credo si possa considerare il padre dello studio sistemico del disegno, che poi nel tempo ha acquisito una propria dignità artistica e culturale autonoma e non soltanto servente di altre attività artistiche e architettoniche”.

Informazioni biografiche su Padre Sebastiano Resta, sul Libro d’Arabeschi e sul suo restauro nell’allegata scheda a cura della Direttrice della Biblioteca, Eliana Calandra.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.