Primo Piano

Identità siciliana. Partono i seminari formativi dei docenti

Lagalla: “Giovani portavoce della sicilianità nel mondo”

Roberto Lagalla

(di redazione) Domani, giovedì 3 ottobre, iniziano i seminari formativi destinati ai docenti referenti per lo studio dell’Identità siciliana presso le istituzioni scolastiche siciliane. A loro sarà affidata la gestione dei nove corsi di formazione, previsti all’inizio del prossimo anno, per gli insegnanti che si occuperanno di approfondire con gli studenti quegli argomenti più strettamente legati alla tradizione, alla storia, all’arte, alla valorizzazione della cultura siciliana. L’iniziativa rientra nell’ambito del “Progetto scuola e cultura regionale, per l’attuazione della l.r. 9/2011” a carattere sperimentale promosso e finanziato dall’Assessorato regionale dell’Istruzione e della Formazione professionale in sinergia con l’Ufficio Scolatico Regionale.

Gli incontri si svolgeranno a Palermo, presso l’aula magna dell’ex Facoltà di Lettere dell’Università di Palermo, per i docenti referenti delle province di Palermo, Trapani, Agrigento e Caltanissetta e a Catania, presso il Liceo Scientifico Galileo Galilei, per i docenti referenti delle province di Catania, Enna, Messina, Siracusa e Ragusa.

Questo ciclo di seminari ha lo scopo di fornire ai docenti spunti contenutistici e metodologici sul tema dell’identità siciliana sulla base delle linee guida, elaborate dai membri del tavolo tecnico e già approvate dalla giunta regionale, che saranno ulteriormente approfondite nel corso delle giornate. Gli incontri saranno incentrati all’approfondimento della prospettiva linguistico-dialettologica, demo-etno-antropologica, storica, letteraria, didattico-progettuale e tenuti dagli accademici Giovanni Ruffino, Ignazio Butitta, Giuseppe Barone, Marcello Saija e dai professori Luisa Amenta, Marina Castiglione, Vito Matranga, Roberto Sottile, Sergio Bonanzinga, Antonino Frenda, Giuseppe Giordano, Rosario Perricone, Alessia Facineroso, Angelo Granata, Vito Lo Scrudato, Claudia Carmina, Donatella La Monaca e Viviana Assenza e Giorgio Cavadi, dirigenti dell’Ufficio Scolastico Regionale di Sicilia.

Si compie un ulteriore passo in avanti rispetto al progetto sulla valorizzazione dell’identità siciliana iniziato quasi un anno fa anche su impulso del Presidente Musumeci” – spiega l’assessore all’istruzione della formazione professionale Roberto Lagalla promotore dell’iniziativa – “è infatti obiettivo di questo governo regionale incentivare il senso di appartenenza alla Sicilia nelle giovani generazioni e accrescere in loro la consapevolezza dei valori e delle peculiarità culturali, artistiche e storiche dell’identità siciliana, in modo che ogni studente possa farsi portavoce della sicilianità in Italia e nel resto del mondo. A partire da questi incontri, prende il via il processo formativo del personale docente, al quale farà seguito quello rivolto agli studenti, di tutte le scuole di ogni ordine e grado”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.