SiciliaHD

I Vespri, L’arte di arrangiarsi

Una ricostruzione di mestieri antichi tra tradizione e continuità, un viaggio nella Sicilia di un tempo alla ricerca dei vecchi mestieri e delle arti tramandate è il documentario firmato dal regista Francesco Panasci che è stato presentato venerdì 18 ottobre 2013 in prima assoluta nazionale al CSC – Centro Sperimentale di Cinematografia – Cantieri Culturali alla Zisa a Palermo.

Il prodotto cinematografico, realizzato con il sostegno di Film Commission Sicilia, Regione Siciliana, Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo, Fondo Regionale per il Cinema e l’Audiovisivo, sponsorizzato da Casartigiani Palermo, Camera di Commercio Palermo e Banco di Sicilia gruppo Unicredit, ha richiamato a sé una nutrita partecipazione di artisti, personalità rappresentative delle associazioni di categoria, delle istituzioni, degli istituti di credito nonché un folto pubblico interessato e incuriosito di “semplici” cittadini proprio per il significato che va oltre il lavoro documentaristico, per la profondità del messaggio contenuto nel video racconto perché, oltre ad essere stato realizzato con altissima tecnologia, registra un messaggio sociale e morale che ha raggiunto i cuori di chi l’ha visto, di chi l’ha vissuto e sicuramente di tutti quelli che lo vedranno.

“E’ un dovere di tutti – ha dichiarato il regista Panasci – dare ai nostri artigiani, ognuno con le proprie competenze com’è giusto che sia, forza e sostegno, affinché questi settori continuino a vivere, nel rispetto della loro storia e della loro tradizione, al fine di produrre quella onesta economia all’insegna della cultura, del turismo e della fruizione dei territori coinvolti”.

Un lungometraggio, della durata di 55 minuti, scritto da Panasci insieme allo storico Gaetano Basile, narra attraverso sei micro-racconti degli antichi mestieri della Sicilia di un tempo considerati a rischio estinzione: il fonditore di campane, il ceramista e decoratore, l’orologiaio, il costruttore di coltelli, la carta e i libri restaurati, il puparo e il teatrino con il cuntista.

Presenti alla manifestazione Pietro Di Miceli, dirigente Film Commission Regione Siciliana, gli On. Salvatore Iacolino, Alice Anselmo e Vincenzo Figuccia , Baldo Giarraputo e Sami Ben Abdelaali, Assessorato all’Agricoltura Regione Sicilia, Vincenzo Tumminello, manager Unicredit Sicilia, Maurizio Pucceri e Nino Parrucca, Casartigiani Palermo, Ivan Scinardo, direttore CSC, Nino Salerno, Confindustria Sicilia, Rosario Lo Porto, Artigiancassa Sicilia, Bartolo Sammartino, I.E.ME.S.T., Aurelio Pes, critico d’arte, Gaetano Colajanni, direttore d’orchestra e Mario Modestini, compositore, Lollo Franco, attore e regista e il giornalista Roberto Gueli.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.