CulturaPrimo Piano

I-design: programma di giovedì 24 ottobre fra torte, vetrine e conferenze

Prosegue per tutta la settimana I-design, manifestazione  promossa da Assocultura Confcommercio, dedicata alla valorizzazione della cultura del disegno industriale internazionale, nonché delle aziende e dei professionisti che operano nel settore.

Domani, giovedì 24 ottobre, alle 15,30, nei locali dell’Ordine degli architetti (in piazza Principe di Camporeale 6) è in programma il convegno “Pietra, marmo, legno, ferro. Materiali sempre più innovativi”: una ricerca sulle nuove produzioni e potenzialità dei materiali. A cura di A.I.P.I. Saranno presenti il Presidente Provincia di Palermo, dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Palermo, Alfonso Porrello, e il Presidente Nazionale di AIPI, Sebastiano Raneri.

Alle 16,30, presso Dudù Bon Bon (in via Carducci 2) si presenta il libro “Una fetta di torta for kids”, a cura di Letizia Grella, una delle più note cake designer italiane. Sarà presente l’autrice.

Alle 17, da Laros Uomo (in via Libertà 36) opening di un progetto espositivo realizzato nelle vetrine dello store Laros, improntato sulla sinergia di espressioni artistiche che legano gli antichi patrimoni manifatturieri all’innovazione. Realizzato dalla docente Arianna Oddo con gli studenti del Corso di tecniche e Tecnologie della decorazione e del biennio specialistico di decorazione dell’Accademia di Belle Arti di Palermo. Il progetto prosegue all’interno con un laboratorio live.

Alle 19, nei locali dell’associazione Flavio Beninati, in via Quintino Sella 35, incontro con il designer Vittorio Venezia a cura di Manfredi Beninati e Maria Romana Tetamo. Vincitore di premi internazionali, alcuni progetti di Venezia sono stati esposti alla Triennale di Milano, al Louvre e al Maxxi. Sempre nei locali della stessa associazione sono in corso le mostre “Car.Pe.Pia.Ve: 4 designers” e “Arteformare in funzione del desiderabile””. La prima mostra, di quattro designer palermitani, Walter Carzan, Gianni Pedone, Ino Piazza e Vittorio Venezia, propone un percorso che parte dal prodotto finito per arrivare alla pura intuizione, attraverso schizzi e modelli in scala. La seconda mostra, a cura di Ino Piazza, presenta un connubio tra evoluzione tecnologica e progetto creativo.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.