Cultura

“Hanno ucciso l’Uomo Ragno”: la Marvel uccide Spiderman

Spiderman, foto internet

Brutte notizie per i fan di Spiderman. I creatori della saga hanno tirato un tiro mancino ai fan. In occasione dell’uscita dell’albo numero 700, pubblicato negli Stati Uniti, i numerosi fan dell’Uomo Ragno hanno assistito all’ennesimo duello fra il supereroe e la sua nemesi il Dottor Octopus.

Quello che è cambiato stavolta è l’esito del duello, che ha visto trionfare il nemico di sempre, il terribile Doctor Octopus, che riesce a piegare il supereroe intrufolandosi nella sua mente.

Ma questa non sarà la fine di Spiderman. La Marvel ha chiarito che non intende rinunciare al suo supereroe favorito ma ha spiegato che non ci sarà il numero 701 dell’Uomo Ragno, ma il numero 1 di una nuova serie, ‘The Superior Spider-Man’ da gennaio.

In realtà ciò che accade è che Doctor Octopus, una volta entrato nella mente di Peter Parker, decide di sostituirsi a lui, di diventare appunto un supereroe superiore, acquisendo ed ereditando le sue  capacità sensoriali e corporali, fino ai legami familiari con la zia May, e quelli personali con Gwen Stacy e Mary Jane.

I primi commenti sono dello  scrittore Dan Slott,  che negli ultimi 100 numeri del fumetto ha preso in mano l’eredità dei creatori Steve Ditko e Stan Leea: ” La soluzione trovata per l’Uomo Ragno è nuova, e intellettualmente intrigante. Rimane sospeso tra la vita e la morte grazie all’accorpamento con il suo peggiore nemico, il quale è convinto di poter fare meglio di lui una volta indossati i suoi panni. Dottor Octopus si lascia alle spalle la vita dissipata dedicata al crimine,  ma l’ego del super villano è così robusto che non gli permette di essere un semplice rimpiazzo. Sarà una versione agli steroidi dell’originale, il miglior Spider Man che si sia mai visto.”

Concordano con queste dichiarazioni  i due disegnatori che oggi danno vita alle gesta del ragno rossoblu, Humberto Ramos e Victor Holazaba : “Nell’epopea di Spider Man le tante svolte narrative che segnano l’evoluzione del personaggio sono tutte avvenute intorno all’identità di Parker, e non di quella del suo alter ego. Questa volta il piano è ribaltato, ma la componente epica resta quella del conflitto tra la natura umana e quella soprannaturale dell’eroe, dalla quale nasceranno nuovi e interessanti sviluppi della storia.”

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.