Cultura

Halloween, a streghe e spiriti dei Celti si unisce il maltempo

Halloween. Foto Internet

Halloween, come di consueto, si appresta a calamitare le attenzioni di gran parte della cultura occidentale. Un giorno di festa, travestimenti, balli e dolci, la vigilia di Ognissanti: Specie nel continente americano, questa festa è un vero e proprio momento di spasso e d’incontro, per le strade e per i vicoli, un momento di fuga dalla realtà nel recupero di tradizioni lontane e misteriose.

Ma quest’anno Halloween – termine che traduce ‘vigilia di Ognissanti’ – è seriamente minacciata dal maltempo che sta imperversando nel Nord-Est degli Stati Uniti, quell’uragano Sandy che minaccia lo svolgersi dei riti contemporanei di travestimenti e divertimenti, di streghe, maghi, spiriti e scheletri: la festa, così com’era stata programmata, non potrà svolgersi. Anche l’Italia, dove da qualche tempo la festa di Halloween ha messo radici, tanto che alcuni paesi incentrano la propria economia proprio sulla festa più americana dell’anno, dovrà fronteggiare piogge e vento.

Certo, non che la festa di Halloween, vera e propria cristianizzazione di un rito tutt’altro che Cristiano, sia nata sotto auspici di un tempo sereno: basti pensare che il vero rito pagano da cui nasce la ricorrenza non è altro che la Samhain, rito celtico dell’isola Britannica pre-romanizzata, dunque una regione piovosa e grigia: questa festa celtica segnava il passaggio dalla stagione dei raccolti a quella del nuovo anno. All’imbrunire, gli spiriti dei morti vagavano per le vie e le strade sterrate delle tribù celtiche, mischiandosi con i vivi per una notte intera. Questo vagare ha segnato l’usanza, tutta americana, di mandare i bambini mascherati per le strade a bussare alle porte per ricevere i doni-dolci: il classico “dolcetto o scherzetto” è una riproposizione del sacrificio celtico per le divinità pagane, venivano infatti offerti animali in dono agli dei, per ringraziarli del raccolto dell’anno precedente e per trarne buoni auspici per quello a venire.

Una festa, Halloween, che muove certamente l’economia, tra vendite di costumi particolarmente curati, dolci, organizzazioni di feste private e pubbliche, non sarà di certo il maltempo a tirare le redini di una ricorrenza tanto attesa, specie dai più giovani.

Ignazio Cusimano 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.