Politica

Grillo al Quirinale: “Governo a Cinque Stelle”. Berlusconi ribadisce: “Coalizione Pd-Pdl”

foto da internet

Beppe Grillo ha lasciato il Quirinale senza parlare con la stampa ma delegando il compito ai capigruppo di M5S Crimi e Lombardi. I due hanno sostanzialmente confermato quanto dice Grillo da giorni, ovvero la formazione di un governo a 5 Stelle: “Se non ci sarà data questa possibilità – afferma Crimi – chiederemo a Napolitano la presidenza della Commissione di Vigilanza e del Copasir”. Non si sa ancora chi potrebbe essere il premier nel caso la loro proposta venga accettata.
Poco dopo Grillo sul suo blog scrive: “Il M5S non accorderà alcuna fiducia a governi politici o pseudo tecnici con l’ausilio delle ormai familiari ‘foglie di fico’ come Grasso. Il M5S voterà invece ogni proposta di legge se parte del suo programma”.
Dopo il M5S è toccato al Pdl presentare la propria proposta al Capo dello Stato: “Il M5S è indisponibile e perciò tocca al Pd e al Pdl dare un governo di coalizione all’Italia che intervenga con misure economiche largamente condivise” questo è quello che detto Silvio Berlusconi ai giornalisti dopo l’incontro con Napolitano aggiungendo che “il Pd non può avere anche la presidenza del Consiglio e della Repubblica, dopo aver avuto la presidenza delle due Camere”. Berlusconi quindi profila un governo sulla falsariga di quello tecnico guidato da Mario Monti nell’ultimo anno e mezzo.

Francesco Agliata

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.