Enogastronomia

Grande successo per il tour nazionale del BuonPescato Italiano

Si è concluso ieri a Siracusa il Tour nazionale del BuonPescato Italiano, il progetto promosso dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali – Direzione Generale della Pesca Marittima e dell’Acquacoltura e realizzato con il contributo del Fondo Europeo per la Pesca 2007-2013, che ha avuto come obiettivo la valorizzazione e la promozione delle specie ittiche nazionali con particolare riferimento a quelle meno conosciute ma dotate di preziose qualità nutrizionali, ottime caratteristiche organolettiche ed un rapporto qualità-prezzo a vantaggio del consumatore.

“Credo si possa parlare di un successo sotto tutti i punti di vista: numerici, di contenuto e soprattutto di ricaduta sociale sul territorio – afferma Paolo Giarletta, Responsabile Generale del Progetto – Le cinque edizioni svoltesi, a partire da marzo scorso, in Veneto, Puglia, Campania, Calabria e Sicilia sono state precedute in ciascuna Regione da un Promotruck che ha toccato 42 città, raggiungendo oltre 65.000 persone e distribuendo materiali informativi, ricettari di cucina e gadget.

Il BuonPescato Italiano ha inoltre portato occasioni di lavoro sui territori coinvolti: oltre 250 sono state infatti le persone che hanno collaborato alla realizzazione dell’iniziativa. Il nostro auspicio è che non solo i 70 chef incontrati nei Concorsi e nei Cooking Show, non solo i 4 Istituti Alberghieri coinvolti e i 20 Istituti scolastici che hanno partecipato al Concorso “Piccoli ma Buoni” ma l’intero sistema economico di piccola e media scala possa ottenere importanti vantaggi a breve, medio e lungo termine da quello che ritengo essere stato un modello di innovazione e sviluppo della risorsa territorio”

A Siracusa particolarmente importanti sono stati i momenti d’incontro con i medici e con le Associazioni di categoria del mondo della Pesca, i Cooking Show con Giovanni Guarneri, Ninni Radicini, Maria Elena Curzio, Peppe Pesce e molti altri, oltre alla straordinaria collaborazione con l’Istituto Alberghiero “Federico II di Svevia” di Siracusa. Nella giornata di chiusura, il Workshop “Oltre Ballarò: quali mercati per i nostri prodotti?” ha poi visto dialogare, in un acceso dibattito, Istituzioni, Operatori commerciali, Presidenti di Consorzi e Aziende dell’intero Mezzogiorno per trovare insieme una sinergia per promuovere il territorio.

Oltre 5000 le presenze registrate nel corso della tre giorni a cui sono stati offerti oltre 400 kg. di specie eccedentarie, con particolare predilezione per la Lampuga, protagonista anche del Teatro del Pesce con lo Chef ufficiale del BuonPescato Italiano, Gerardo Denza, che ha chiuso la kermesse. Ad accogliere i visitatori, come sempre, è stata la mascotte del BuonPescato Italiano, Sugherello.

A vincere i Concorsi della Rassegna Gastronomica sono stati:
– per Piccoli ma Buoni (Concorso Scuole): Istituto Comprensivo “Giovanni Verga” e Istituto Comprensivo “Raiti” di Siracusa;
– per Piatti d’Autore (Concorso Chef): Ristorante “O Scinà” di Siracusa, secondo posto per “Le Zagare di Vendicari” di Pachino e terzo per “La Gazza Ladra” di Siracusa.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.