Cinema-Teatro-Musica

Grande successo al Teatro al Massimo per “Ballo al Savoy”

Grandissimo successo dell’operetta Ballo al Savoy che ha debuttato venerdì 14 al Teatro al Massimo inaugurando così la stagione 2014/15. Non si vedeva uno spettacolo così nella nostra città da molto tempo e il  successo tributato dal pubblico ne ha confermato la validità.

Certamente Operetta richiama ad una messa in scena riduttiva e viva sorpresa suscita la realizzazione di questa Opera a dir poco sfarzosa ed elegante al contempo. Le scale, la scenografia, le luci, l’orchestra in buca, il corpo di ballo hanno fatto fare un salto nel tempo riconducendoci alla Wanda Osiiris, Dapporto, Totò degli anni d’oro della rivista.

No Music hall…. No Operetta ma grande richiamo alla eleganza in forza di 160 costumi che la compagnia nel giro di 2 ore con sforzo titanico ha cambiato. Le voci  di tutti i componenti, la compagnia, ognuno nella sua parte ben adeguato, sono state rese con forte capacità espressiva degne di teatro lirico che non sempre propone qualità.

Elena D’Angelo con Umberto Scida formano una coppia artistica di collaudata esperienza con sapiente dosaggio di tempi e movimenti scenici. Grande impegno altresì ha profuso nella operazione Aldo Morgante che si conferma a Palermo un’impresario di forte lungimiranza conoscendo bene i gusti del suo pubblico e assecondandolo.

Sulla trama due semplici parole considerando che il testo viene utilizzato  come maglia per collegare tutte le canzoni e i balletti nello stile Lido e Folies Bergere e i Saloni Margherita richiamando gli anni 30 (seconda belle epoque) tra Brodway  e Parigi. Quindi il Fox trot, il flamenco, il tango con la Tangolita Le odalische.

Ritorniamo sui costumi per dare agli stessi il grande ruolo che meritano della ditta Arrigo Costumi di Milano. Le luci sapientemente date sono di Tiziano La Marca. Brava la coreografa che ben ha saputo utilizzare i ballerini tutti palermitani come buona parte del Cast. Ha diretto la piccola orchestra il M° Orlando Pulin.

Francesco Paolo Santoro 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.