Cinema-Teatro-Musica

Golden Globe: successo di Ben Affleck, delusione per Spielberg

Ben Affleck (foto internet)

Golden Globe a Los Angeles: al Beverly Hills Hotel si è svolta la cerimonia che dà inizio alla stagione dei premi e che si concluderà il 24 febbraio con la consegna degli Oscar. La serata, non particolarmente brillante, è stata condotta dalle comiche Tina Fey e Amy Poehler che hanno sostituto Ricky Gervais.

Due sono stati i momenti interessanti della serata, il primo quando è stato dato il premio alla carriera a Jodie Foster, che ha scherzato su un possibile ‘coming out’ della sua omosessualità.  Il premio Oscar per ‘Il silenzio degli innocenti’ e ‘Sotto accusa’ è sempre stata molto gelosa della propria vita privata e riluttante a discutere del proprio orientamento sessuale.

Altro momento interessante e Vera sorpresa della serata è stata l‘apparizione sul palco di Bill Clinton. L’ex presidente degli Stati Uniti d’America  ha guadagnato una standing ovation del pubblico, ha presentato il film sul suo predecessore Lincoln, che ha definito “un uomo capace di salvare l’Unione e abolire la schiavitù”. Ma nonostante la raccomandazione di Bill Clinton, il film di Steven Spielberg non ha avuto il successo aspettato e il grande favorito ha lasciato il passo ad ‘Argo’, il film di Ben Affleck che racconta la storia vera di una riuscita operazione dei servizi segreti americani durante la rivoluzione khomeinista in Iran.

Il racconto della presidenza di Lincoln ad opera del regista di ‘Schindler’s List’ è riuscito a portare a casa soltanto il premio al migliore attore drammatico, Daniel Day Lewis, nel ruolo del presidente che abolì lo schiavismo. Sally Field, favorita nella categoria migliore attrice non protagonista per il ruolo della moglie di Lincoln, si è vista soffiare la statuetta da Anne Hathaway, che veste i panni dell’operaia Fantine ne ‘Les Miserables’, film tratto dal famoso musical di Broadway, del capolavoro di Victor Hugo, che ha vinto nella categoria miglior commedia o musical e che ha visto anche la vittoria di Hugh Jackman nella categoria miglior attore brillante.

Due vittorie importanti sono andate anche a ‘Django Unchained’, il film di Tarantino: premio per la migliore sceneggiatura originale e Christoph Waltz ha vinto il primo premio della serata, quello al migliore attore non protagonista. Per il migliore film straniero , il premio è andato al regista austriaco Michael Haneke con il suo ‘Amour’, storia di amore e morte fra due anziani coniugi.  Premiata anche  la cantante inglese Adele, che ha vinto per la migliore canzone, con il suo successo ‘Skyfall’, colonna sonora dell’ultimo film di James Bond.

I Globes vengono assegnati anche alle migliori serie televisive

Nel dettaglio tutti i premi:

CINEMA : Miglior film drammatico: Argo; Migliore attrice in un film drammatico: Jessica Chastain, Operazione Zero Dark Thirty; Miglior attore in un film drammatico: Daniel Day-Lewis, Lincoln;Miglior film – commedia o musical: Les Misérables;Migliore attrice in un film – commedia o musical: Jennifer Lawrence, Il Lato Positivo; Miglior attore in un film – commedia o musical: Hugh Jackman, Les Misérables; Miglior film d’animazione: Ribelle – the Brave; Miglior film straniero: Amour; Migliore attrice non protagonista: Anne Hathaway, Les Miserables; Miglior attore non protagonista: Christoph Waltz, Django Unchained; Miglior regista: Ben Affleck, Argo; Migliore sceneggiatura: Quentin Tarantino, Django Unchained; Migliore colonna sonora: Mychael Danna, Vita di Pi; Migliore canzone originale: Skyfall, 007: Skyfall, di Adele

TV: Miglior serie tv drammatica: Homeland; Miglior serie tv commedia: Girls; Miglior attore – serie tv drammatica: Damian Lewis, Homeland; Migliore attrice – serie tv drammatica: Claire Danes, Homeland; Miglior attore – miniserie tv o film tv: Kevin Costner, Hatfield & McCoys; Migliore attrice – miniserie tv o film tv: Julianne Moore, Game Change; Miglior attore in una serie tv commedia: Don Cheadle, House of Lies; Migliore attrice – serie tv commedia: Lena Dunham, Girls; Miglior miniserie tv o film tv: Game Change; Miglior attore non protagonista in una serie, miniserie o film tv: Ed Harris, Game Change; Migliore attrice non protagonista in una serie, miniserie o film tv: Maggie Smith, Downton Abbey

Giada Mercadante

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.