Cronaca

Un giro per gli impianti sportivi persi e dispersi della città

Piscina olimpica Palermo, foto internet

Facendo un giro per gli impianti sportivi della città si nota come una buona parte degli stessi sono totalmente abbandonati ad uno stato di degrado, con grossi problemi per tutti coloro che provano a seguire qualsiasi sport. Sicuramente la responsabilità ricade totalmente nell’amministrazione comunale che in questi anni è stata letteralmente assente. I poveri atleti dotati di buona volontà cercano di allenarsi nonostante le grosse difficoltà.

Prima di tutto la Piscina olimpica di Viale del Fante, lasciata al suo abbandono e degrado, per non parlare del Velodromo “Paolo Borsellino”, dove al momento le squadre palermitane di rugby non riescono a disputare le partite in casa per problemi vari e così sono costrette a giocare fuori città. Anche il Palazzetto dello Sport e di riflesso anche il Diamante, ovvero il campo di baseball di Viale dell’Olimpo sono in una condizione non proprio ottimale, così molte società sportive riescono a giocare a ritmi alternati. Anche alcune palestre comunali vivono una situazione precaria, dove le risorse sono davvero poche per cercare di risolvere tutti i problemi che vivono queste realtà.

La nostra amata città dispone di molti impianti sportivi che in realtà sono lasciati al loro amaro destino che potenzialmente potrebbero essere sfruttati meglio per rilanciare lo sport a livello nazionale e internazionale. L’amministrazione comunale dovrebbe farsi carico di questa situazione veramente infelice soprattutto per dare una risposta e una speranza a tutti coloro che praticano sport a livello amatoriale, dilettantistico e agonistico.

Roberto Cammarata

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.