Economia & Lavoro

Giambanco: “Cosa intende fare realmente la Regione per la Foss?”

Orchestra Sinfonica Siciliana. Foto Internet

“Siamo molto grati per lo sforzo fatto dall’assessore Stancheris per liquidare il 70 per cento del contributo destinato ai teatri; tuttavia, siamo costretti a ricordarle che si tratta sempre del 70 per cento di un contributo previsto nel bilancio regionale approvato, che ammonta ad appena un milione e 222 mila euro. La somma erogata permetterà appena di pagare le spettanze di gennaio e l’anticipo di febbraio“. Lo ha dichiarato Tommaso Giambanco, segretario aziendale Fistel Cisl.

“Una situazione insostenibile per i dipendenti dell’Orchestra Sinfonica Siciliana che nel 2013 hanno rinunciato agli ultimi tre mesi di stipendio per far fronte alla scure del taglio e oggi si ritrovano alle prese con mutui non pagati e beni pignorati.

Il protocollo d’intesa per le circuitazioni proposto dall’assessore Stancheris è assolutamente inutile se non ci sono fondi sufficienti a preparare una produzione da far circuitare. I tavoli tecnici sono totalmente inutili se non c’è copertura finanziaria neppure per la stagione artistica già avviata.

Invitiamo pertanto – conclude Giambanco – il Presidente della Regione Crocetta e il Presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana Michela Stancheris a comunicare al più presto ai lavoratori cosa intendono realmente fare di questa storica Istituzione. I dipendenti, infatti, sono ormai stanchi di ascoltare inutili proclami che, alla fine, non vengono seguiti da fatti concreti”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.