CronacaPrimo PianoSiciliaHD

Gesip, corteo in centro e attesa per il tavolo tecnico

Protesta Gesip

Proseguono le iniziative degli ex lavoratori Gesip a sostegno della difficile trattativa per la salvaguardia del proprio posto di lavoro.

Oggi hanno sfilato per le vie del centro in mattinata, partendo dal Politeama per concludere il percorso a piazza Indipendenza davanti alla sede della Regione, chiedendo una risoluzione rapida ed efficace della vicenda. Da quasi tre mesi i dipendenti dell’ex municipalizzata sono senza stipendio e non percepiscono neppure i benefici della cassa integrazione. Una situazione che nei giorni trascorsi ha creato forti momenti di tensione e di esasperazione.

Il presidio presente da alcune settimane a piazza Pretoria sta attualmente bloccando l’accesso alla sede del Comune. Inoltre, i manifestanti hanno dato alle fiamme la bara che rappresentava simbolicamente la fine delle 1.800 famiglie gettate sul lastrico dal fallimento della Gesip.

Sul portone di Palazzo delle Aquile sono state affisse anche alcune letterine scritte dai figli dei dipendenti, in cui si chiede una vita dignitosa per la propria famiglia, specie con l’approssimarsi delle festività natalizie.

Sul versante trattative, gli ex impiegati Gesip chiedono oggi stesso un incontro col presidente della Regione, Rosario Crocetta. Se verranno ricevuti e otterranno rassicurazioni in merito al loro futuro, potrebbe essere scongiurata la manifestazione in programma domani.

In merito all’emergenza Gesip, lo stesso Crocetta ieri ha fatto il punto della situazione: “Ho incontrato il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e andremo insieme dal ministro Fornero. L’idea è quella di chiedere al Governo la cassa integrazione in deroga”. Secondo il neo governatore è necessario assumere una nuova prospettiva in merito alla vicenda, considerando i lavoratori non come bacino di precariato ma come forza lavoro produttiva, altrimenti non si riuscirà ad ottenere alcun risultato.

Marco Cirincione

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.