Primo PianoSport

Gasperini all’esame Sampdoria: out Miccoli. Nasce un caso Mantovani

Palermo (foto internet)

Dopo quattro giorni dalla pesante sconfitta dell’Olimpico (1-4) contro la Roma di Zeman, l’allenatore del Palermo, Gianpiero Gasperini, torna a parlare delle condizioni dei rosanero in vista del prossimo impegno casalingo contro una Sampdoria sempre più in crisi.

Spesso le batoste come quella di Roma servono e spero che valga anche per noi. A prescindere dalle importanti assenze, come quella di Maxi Lopez (in preallarme il giovane Icardi), la Sampdoria ha ottime qualità e, pur essendo in un periodo nero, verrà a Palermo per i tre punti. Come contro il Torino, contro cui abbiamo disputato un’ottima gara pur mancando la vittoria, vincendo avremo la possibilità di migliorare la nostra classifica. Bisogna pensare alla gara contro i blucerchiati per risalire la china, dimenticando lo scivolone di Roma e gli infortuni eccellenti”.

Già, infortuni eccellenti. Il capitano Fabrizio Miccoli ha riportato un affaticamento muscolare alla coscia sinistra, escludendo lesioni gravi, mentre Massimo Donati non si è ancora ripreso dopo lo stop contro la Roma, secco il mister.“Donati è in dubbio: io preparo la partita come se non ci fosse, se torna disponibile tanto meglio”.

Ma a tenere banco è una delicata questione riguardo le condizioni di Andrea Mantovani al quale, solamente adesso, è stata diagnosticata una lesione al crociato del ginocchio rimediata dopo uno scontro di gioco nella penultima gara contro il Milan.

“C’era un motivo perché Mantovani non ha giocato – ha precisato il mister – ma ho sentito attacchi e considerazioni fuori luogo. Non mi riferisco alla stampa, che alcune cose non può saperle, ma all’atteggiamento che possono avere alcuni procuratori. È molto grave che un procuratore non sia a conoscenza delle condizioni fisiche del suo assistito: oggi abbiamo scoperto che Mantovani ha riportato una lesione al crociato, subita dopo la gara contro il Milan, e sarà operato a villa Stuart”.

Il procuratore di Mantovani, l’ex portiere di Verona e Udinese Graziano Battistini, avrebbe criticato le scelte del tecnico piemontese, reo di aver fatto giocare Pisano sulla fascia sinistra (essendo terzino destro) e non il suo assistito Mantovani.

“Di terzini sinistri ce ne sono molto pochi in serie A, molti sono adattati e non sono mancini naturali, come Nagatomo o lo stesso Balzaretti. Nelle condizioni di difficoltà bisogna essere tutti disponibili perché giocare per il Palermo è un onore – continua Gasperini. Ho sempre prediletto la chiarezza e l’onestà sia con i giocatori sia con coloro i quali li rappresentano che, a mio parere, bisognerebbe che parlassero un po’ meno”.

Dopo due confortanti pareggi con Siena e Milan, la Roma ha interrotto una continuità (quantomeno di prestazione) che Gasperini era riuscito a dare alla squadra. Ma non per questo il mister usa parole di sconforto: “Palermo non è una piazza in cui si viene a giocare ‘di passaggio‘: dobbiamo avere una mentalità positiva perché è una stagione molto difficile. Adesso abbiamo bisogno di tutti: non ci sono titolari e riserve”. E continua “ Non esiste né in cielo né in terra che, se un giocatore ha disputato pochi minuti, non ha la giusta motivazione; io non devo motivare nessuno, lo stimolo si trova. Chi ha l’opportunità di giocare deve sfruttarla al meglio e parlo dal punto di vista della voglia di fare bene”.

Gasperini conclude la conferenza parlando dell’incontro avuto ieri con il presidente Maurizio Zamparini: “ Il presidente è come sempre vicino alla squadra, quando ci sono difficoltà non c’è sfaldamento interno ma ci si compatta insieme ‘per superare il periodo nero. Non c’è nessun discorso di mercato, dobbiamo ottenere il massimo da questa rosa; poi se, per far fronte a infortuni o mancanze, il presidente ha detto che è disponibile a spendere per la squadra, è una garanzia. Sarebbe stato peggio se mi avesse detto: Arrangiati! ”.

Palermo – Sampdoria si disputerà domenica prossima alle 12,30, sperando di sfatare il tabù che vede una tradizione sfavorevole per i siciliani nelle partite giocate all’ora di pranzo.

Simone Giuffrida

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

  1. Ho la SM dal 2005. Nel marzo 2012 ho fatto l angioplastica a Napoli con il dott Gargano.Io sono dell avviso che la SM e laCCSVI siano due patologie differenti che pero nello stesso organismo provocano effetti devastanti.E normale che risolvendone uno (la CCSVI) si hanno dei grandi benefici soprattutto si risolvono dei problemi quali la stanchezza,l equilibrio precario riconducibile erroneamente alla SM.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.