Politica

Fronte Nazionale Siciliano, Cannizzaro e D’Angelo si dimettono

Con un comunicato stampa, Fabio Cannizzaro, Segretario provinciale di Messina del F.N.S. (Fronte Nazionale Siciliano), e Leonardo D’Angelo, responsabile del partito per Trapani e provincia, hanno annunciato le loro dimissioni dal partito e dai loro incarichi.

Dimissioni, hanno spiegato i due ormai ex esponenti di F.N.S., dovute ad alcuni contrasti e tensioni all’interno del partito stesso: “ L’esperienza politica e culturale maturata con F.N.S. ha ispirato, negli anni, la nostra azione e presenza politica.” – si legge nella nota. “Con le dimissioni, oggi, intendiamo prendere le distanze da certi orientamenti e/o prassi che rischiano di allontanare dalla tradizionale tensione ideale che ispirava uomini ed energie politiche, sin dalla fondazione, del partito.

Tensione senza la quale i valori, i programmi e le idee restano solo poco più che pii proponimenti. Per questa semplice ragione abbiamo rassegnato le nostre dimissioni da F.N.S. trovandoci, di fatto, in dissenso e critici rispetto a certi comportamenti esperiti nella pratica politica come anche nei nostri confronti”.

Decisione che era comunque nell’aria, visto il disimpegno dei due dirigenti durante la campagna elettorale per le ultime elezioni regionali.
Dimissioni che non significano nemmeno la fine del loro impegno politico e culturale nel panorama siciliano: “E’ nostra convinzione non dovere abbandonare l’impegno politico e culturale ma proseguirlo, in coerenza, con quanto, in passato, detto, fatto e professato intraprendendo una “Nuova Via” lavorando in tal senso nell’Istituto di Cultura Politica per la Questione Siciliana” – prosegue il comunicato.

“Lo faremo seguendo, oggi come ieri, una visione sociale, progressiva, umanitaria, socialista e siciliana capace di esprimere, in chiave politica, la convinzione che esiste e persiste una specifica, originale questione siciliana che è parimenti questione nazionale e sociale, che può e deve essere portata, in modo pacifico e democratico, a soluzione, attraverso un impegno concreto e
quotidiano nella lotta alla mafia, al bisogno, alla povertà e anche attraverso un attivo interessamento al reale rilancio economico ed al progresso e l’avvenire del Popolo Siciliano”.

Piccoli segni di mutamento nella geografia politica regionale, che deve ancora trovare una sua stabilità dopo le elezioni.

Paolo Guagliardito

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

2 commenti

    1. Beh, l’informazione o si fa tutta o non si fa, indipendentemente dal pensiero politico. Non sono un fan dell’informazione mutilata.. 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.