Scuola & Università

Freddo e gelo, la febbre natalizia è alle porte

Influenza, foto internet

Dicembre, il freddo è arrivato e con esso anche le fastidiose influenze sotto l’albero. C’è chi dovrà combattere con starnuti, febbre e problemi gastrointestinali e c’è chi invece, fortunato, si godrà le sue beate vacanze con famiglia e amici.

Secondo le stime, saranno ben 70 mila gli ammalati italiani durante il periodo natalizio che dovranno proteggersi dal gelo. È in arrivo già da oggi un drastico abbassamento delle temperature, che si abbatterà in tutta Italia e soprattutto al Nord, dove abbonderanno le nevicate.

Gli italiani, oltre a coprirsi e ad evitare prolungate esposizioni al freddo, dovranno trovare rimedi e precauzioni tramite un assunzione adeguata di cibi. Al primo posto, frutta e verdura aumenteranno le difese immunitarie poichè forti antiossidanti; indispensabile l’assunzione di betacarotene, contenuto nelle carote. Immancabili cavolfiori, arance, pompelmi e mandarini che devono essere un elemento costante nella dieta invernale. Cibi un po’ meno comuni, come pinoli, noci pecan, semi di girasole e noci brasiliane andrebbero considerati per le note quantità di selenio e zinco.

Secondo Fabrizio Pregliasco dell’Università di Milano gli influenzati potrebbero aumentare del 20% nei prossimi giorni. “La vera influenza si diffonde quando il freddo oltre che intenso è persistente nel tempo, quindi dobbiamo aspettare Natale per il boom di casi” ha spiegato il professore.

Federica Raccuglia

Tags
Moltra altro

Federica Raccuglia

Ho 22 anni, sono fieramente palermitana, attualmente in terra romana. Sono laureata in "Giornalismo per uffici stampa" e attualmente frequento il corso magistrale in "Editoria e comunicazione" presso Tor Vergata (Roma). Collaboro dal 2010 con quotidiani sia online che cartacei, tra cui il Giornale di Sicilia e Il Moderatore.it. Sogno di diventare una giornalista.

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.