CulturaPrimo Piano

Francesco Anastasi presenta “L/ Vucciria”, un racconto di 40 mq tra ieri, oggi e domani

Anastasi, l’imbrattatore di colore , artista di eccellenza palermitano, presenta “L/ Vucciria” , un racconto di 40 mq tra ieri, oggi e domani, realizzata in colori acrilici su tela.

Al via con una conferenza stampa che avrà luogo giovedì 26 febbraio 2015 alle ore 11.30 presso i Cantieri Culturali alla Zisa – Bottega 6.

Francesco Anastasi intende destinare l’opera alla Città di Palermo per essere fruibile da tutti i palermitani.

“Il progetto nasce – dichiara Anastasi – dopo aver assistito a una grande delusione vedendo la Vucciria così degradata e totalmente abbandonata a se stessa. Da qui ho deciso di mostrare la Vucciria ieri, oggi e domani”. 

Anastasi spiega i tre volti della Vucciria:

IERI – molto bella, piena di colori, fluida, allegra, ricordo  le “abbanniate” di coloro che vendevano la frutta, il pesce al mercato.

OGGI: degrado e abbandono strutturale, trascuratezza, sporcizia, non c’è stata cura artistica da parte delle istituzioni, interruzione di tradizione della vecchia Palermo passando alla nuova generazione dell’abbandono totale.

DOMANI: l’incognita, il domani è una nuova fioritura, una speranza di una ritrovata Vucciria con sviluppi altamente economici e possibilità di far vedere ai turisti questo stupendo mercato.

Note biografiche Francesco Anastasi

Francesco Anastasi nasce a Palermo il 27 luglio 1954. Si diploma all’istituto d’arte di Palermo e si specializza in arte pittorica. Artista poliedrico, ha nel suo attivo quaranta mostre, tra personale e collettive, in Sicilia.

Oggi è considerato uno dei più promettenti artisti emergenti sulla scena. I suoi dipinti sono realizzati con tecnica acrilica e i suoi quadri si ispirano a temi sociali di grande attualità.

Nel 2010 partecipa al Concorso Biennale di Pittura di Osio e il suo dipinto “Isola delle Femmine” riscuote grande successo, interesse della critica e grande ammirazione del pubblico. Una sua opera, dal nome “Passato, presente e futuro” delle dimensioni 2×2 metri, è stata donata dallo stesso artista al reparto oncologico dell’Ospedale Civico di Palermo ed è visibile nella sala di ingresso dell’hospice.

Quest’anno il maestro ha tenuto una personale alla Mondadori di Palermo e, la direzione, ha deciso di ospitare permanentemente al Museo nazionale di Milano a Segrate – un quadro dal titolo “Senza titolo”. Grande successo di pubblico e riscontro con la stampa locale e oltre confine.

Hanno aderito ad oggi in qualità di partner: SiciliaHD, Confindustria Palermo, Casartigiani Palermo, Gulino Pubblicità.

Fotografo ufficiale dell’evento Loredana Tomasino.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.