Economia & Lavoro

Foss, “Stabilizzazione precari unico punto all’ordine del giorno”

Orchestra Sinfonica Siciliana. Foto Internet

“Ancora una volta viene disatteso quello che è sostanziale per la sopravvivenza dell‘Orchestra sinfonica siciliana e cioè la stabilizzazione dei precari storici. Il Presidente, il Sovrintendente, il Cda più volte, anche attraverso gli organi di stampa, ne hanno annunciato la stabilizzazione con ripetute promesse, garantendone l’attuazione al primo Consiglio utile dopo la pausa estiva, ma sono annunci ai quali non hanno mai fatto seguito i fatti”.

Ad affermarlo in una nota sono le segreterie provinciali di Palermo di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e Fials Cisal, dopo aver appreso che il Consiglio d’amministrazione convocato per il  18 ottobre alle ore 10 ha all’ordine del giorno varie questioni tranne la vicenda della stabilizzazione dei precari storici dell’Orchestra.

Da lunedì i sindacati presidiano gli uffici del Teatro Politeama in attesa di risposte. “È incomprensibile che il Presidente del  Cda, che si dovrebbe occupare della riorganizzazione della Fondazione ( copertura posti in organico, mansionario, etc..), si preoccupi di emanare ordini del giorno e delibere presidenziali, che poco hanno a che fare con i problemi urgenti della Fondazione e che potrebbero provocare danni irreparabili alla struttura”.

Da qui le richieste dei sindacati: “chiediamo con forza che l’unico punto del prossimo CdA sia la stabilizzazione del personale artistico precario, in prosecuzione del precedente Consiglio rimasto aperto proprio su questo punto e la copertura di tutti i posti mancanti e vitali per l’organico orchestrale. Pur garantendo – concludono i sindacati – costante la nostra attività, questi sono i temi che ci inducono a mantenere alta l’attenzione all’interno del nostro teatro presidiandolo e vigilando fino alla conclusione della vertenza, affinché la Fondazione continui a essere presente nel panorama culturale cittadino e nazionale”.

COMUNICATO STAMPA

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.