CronacaPrimo Piano

Follia a Bengasi, ucciso l’ambasciatore USA

Il corpo dell'ambasciatore Usa Stevens
Il corpo dell’ambasciatore Usa Stevens (Foto Internet)

Bengasi, in Libia, ancora una volta fa vedere al mondo il suo lato peggiore. La folla inferocita, infatti, ha ucciso l’ambasciatore degli Stati Uniti, Chris Stevens, e tre cittadini americani.

Come si legge sul Corriere.it, “Secondo l’agenzia Reuters, che cita una fonte libica, l’ambasciatore e tre cittadini americani stavano viaggiando in auto per trovare un luogo più sicuro dopo l’assalto notturno al consolato quando il loro mezzo è stato centrato da un razzo. In precedenza un altro funzionario del consolato a Bengasi era rimasto ucciso, ed è morto per asfissia, nell’attacco alla rappresentanza diplomatica“.

Il motivo? “Innocence of Muslim“, film statunitense, realizzato da un israelo – americano, Sam Bacile, che, secondo i manifestanti, offende la religione islamica.

Questa tragica vicenda, che rischia di scaldare pericolosamente gli animi nel paese libico, ricorda da vicino quanto accaduto nel 2006 sempre a Bengasi dopo che l’allora ministro italiano Roberto Calderoli mostrò al Tg1 una maglietta con una vignetta che raffigurava Maometto. Ci furono scontri feroci e la nostra ambasciata fu costretta a chiudere.

C’è da ricordare, infine, che Bengasi fu martoriata l’anno scorso dagli attacchi dell’esercito di Gheddafi, poi destituito grazie all’intervento delle forze occidentali, tra cui quelle statunitensi.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

3 commenti

  1. Come si dice in siciliano “u lavusu l’hannu l’arabi”…non è che storicamente credenti di altre religioni si siano comportati meglio! La religione è una giustificazione per tutte le nefandezze dell’uomo. E’ sempre stato così. I romani, ad esempio, o i greci muovevano guerre su “suggerimento” degli dei…Sì, certo, e Babbo Natale esiste, vero? 🙂

  2. Le religioni fanno più morti di qualsiasi altra guerra. Finchè l’essere umano non si deciderà a disintossicarsi vivremo situazioni così. Come ho sempre sostenuto esse sono il cancro dell’umanità.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.