Economia & Lavoro

Fit Cisl su Coinres: “Licenziamenti illegittimi, la delibera della Coscienza è nulla”

Foto internet

“Abbiamo appreso che l’incarico del liquidatore del Coinres conferito a Silvia Coscienza è scaduto il 31 dicembre dello scorso anno e quindi tutte le delibere assunte dopo tale data sono da considerare nulle, fra queste anche quella che prevedeva i licenziamenti dei 190 a tempo determinato e la messa in mobilità degli altri 320 lavoratori del Coinres”. A dichiararlo alla fine dell’incontro avvenuto oggi al Dipartimento regionale Rifiuti, al quale hanno partecipato le parti sociali, il Capo di gabinetto Pirillo e il Dirigente generale del dipartimento Lupo, è Francesco Ferrara Segretario provinciale Fit Cisl Ambiente.

“Questa notizia conferma ulteriormente quanto avevamo già denunciato a partire dai mesi scorsi, che al Coinres eravamo alla pure follia gestionale. Adesso i sindaci dovranno decidere a chi affidare l’incarico di guidare il Coinres fino al 30 settembre, data nella quale dovranno subentrare le nuove Srr.

Auspichiamo – aggiunge Ferrara – che per rivestire la carica di nuovo liquidatore del Coinres venga individuata una figura di equilibrio e competenza che possa farci subito dimenticare questa brutta pagina e che diversamente da Silvia Coscienza e dal ‘Suo’ Direttore generale, sia finalmente possibile improntare l’azione amministrativa, di concerto con le parti sociali, nel nome della legittimità normativa, dell’efficienza dei servizi di raccolta da rendere ai cittadini e della tutela e del rispetto dei lavoratori, avendo ben chiaro che il percorso di questi lavoratori non può essere determinato dall’umore giornaliero del sindaco di turno, ma piuttosto dalle norme regionali che regolano la complessa materia dei rifiuti nell’isola”

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.