Cronaca

Finiti in ospedale due 13enni aggrediti da un pensionato

Due ragazzi di 13 anni hanno subito un’aggressione dal proprietario di un terreno nella zona di piano Gallo nella riserva terrestre a Palermo. I ragazzi si trovavano seduto nelle vicinanze della sua proprietà e l’uomo, pensando che potessero danneggiare qualcosa, ha cominciato a inseguirli con una spranga in mano. Sul fatto indagano i carabinieri.

I due adolescenti sono arrivati all’Ospedale Cervello nel tardo pomeriggio di ieri con ferite alle mani e alle braccia. A soccorrerli a Mondello sono stati i sanitari del 118, allertati da alcuni residenti.

I ragazzi si trovavano a Capo Gallo quando sarebbe nato un battibecco con un anziano, che avrebbe ribadito più volte ai giovani che l’area in cui si trovavano era di sua proprietà. I ragazzi erano seduti su un muretto confinante proprio con la proprietà dell’uomo che, preso dalla rabbia, è uscito di casa con una spranga di ferro. L’uomo è riuscito a raggiungerli colpendoli nelle mani e nelle braccia.

Come hanno accertato i medici del pronto soccorso pediatrico del Cervello, uno di loro ha riportato la frattura di un dito, per lui la prognosi è di dieci giorni. Diverse escoriazioni per il suo amico. Adesso a ricostruire con esattezza la dinamica di quanto accaduto saranno i carabinieri, che stanno indagando sulla vicenda.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.