PoliticaPrimo Piano

Finanziaria: boom di consensi emendamenti M5S. “Scandalo” Tabella H

Foto internet

Tema caldo di questi giorni è la proposta della nuova legge finanziaria regionale. Il Movimento 5 Stelle ha presentato una serie di emendamenti che hanno portato parecchi risultati in favore dei siciliani: tra questi, numerosi sono in nome della spending review, dell’ambiente e delle piccole imprese.

Voto contrario dei deputati sulla “vergognosa” ex tabella H che elargisce soldi pure a società che organizzano veglioni e che, come dichiara l’On MarcoFalcone, Vicecapogruppo del PdL all’Ars, “penalizza in maniera molto forte categorie quali ciechi ed ipovedenti (solo per citarne un paio) per garantire associazioni, enti e organismi amici degli amici”.“Aver decurtato ai ciechi e agl’ipovedenti circa il 40% – ha dichiarato Falcone – cioè un milione e seicentomila euro in meno per rimpolpare altre voci, è stata sicuramente un’azione poco edificante”.

Qualche voce di questa fantomatica Tabella H con relativo contributo percepito per l’anno 2013? Ve ne elenchiamo tre:

  • Contributo straordinario a favore dell’Associazione Culturale “Officina di Studi Medievali”, con sede in Palermo, per promuovere e diffondere una specifica collana di testi e studi nel campo della Cultura Medievale Mediterranea – € 250.000;
  • Contributi alle Associazioni, Fondazioni e Centri Studi impegnati nella lotta alla mafia (ex art 2 del cap 377751) – € 180.000;
  • Contributi agli Enti Assistenziali non aventi fini di lucro che presentino programmi di adeguamento agli standard regionali – € 371.000.

Questi sono solo pochi esempi a cui sono stati contestati aspramente i criteri per l’assegnazione dei contributi, come hanno fatto i deputati Venturino, Ciancio e Foti,

Tornando alla Finanziaria regionale invece, il fiore all’occhiello della manovra è il fondo per il microcredito, che parte con una “dote” di un milione e mezzo di euro per il 2013, a cui si aggiunge la somma che i deputati 5 Stelle versano volontariamente e che dovrebbe raggiungere un milione di euro circa a fine anno.

Altra richiesta accolta dal governo è la riduzione delle auto blu, il cui uso sarà consentito solo al presidente della Regione e agli assessori. Su questo punto si sofferma Cancelleri, secondo il quale la diminuzione dei veicoli non dovrà causare alcun licenziamento.

È legge pure l’ampliamento delle competenze per i forestali che potranno essere impiegati nella cura e diserbo delle aree archeologiche, dei siti di importanza comunitaria, delle zone speciali di conservazione, per la pulizia del demanio marittimo, di fiumi, torrenti, del verde di scuole pubbliche, università, musei, ospedali e del verde pubblico di proprietà dei Comuni.

Aumentano anche gli stanziamenti ai fini dell’applicazione della L.R. 3/12 per il contrasto alla violenza sulle donne. Stanziamenti su acque e idrocarburi, forestali e cave sono altri esempi di richieste del M5S  approvati con successo nella finanziaria regionale.

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.