Primo PianoSport

Figuraccia Palermo, l’Alessandria espugna il Barbera 2 a 3

download

Incredibile al Barbera, un Palermo svogliato e distratto viene sconfitto dai piemontesi dell’Alesssandria per 3 a 2. Ballardini si presenta con un ampio turn over. In porta il giovane Colombi In difesa tornano dal primo minuto Rispoli sulla destra, Andelkovic e El kaoutari centrali,  Daprelà sulla sinistra. In cabina di regia torna Maresca con affianco Hiljemark e Rigoni, in avanti Vazquez dietro a Quaison e Trajkovski.

La partita per i rosa inizia subito in salita. Al 3′ Rispoli controlla la palla col braccio in area, rigore per i piemontesi: Loviso spiazza Colombi per lo 0 a 1 ospite. Il Palermo non riesce a rendersi pericoloso e al 22′ rimane in dieci: Vazquez colpisce con una gomitata Sirri, Nasca senza pensarci troppo estrae il cartellino rosso. Non è finita qui, un minuto dopo gli ospiti trovano il raddoppio con Marconi che spara un potente tiro sotto la traversa battendo l’incolpevole Colombi. Il primo tempo si chiude così con la bordata di fischi  dei tifosi rosa a accompagnare gli uomini di Ballardini nello spogliatoio.

Nella ripresa i Palermo entra più motivato, Ballardini decide di inserire Gilardino per Rigoni e Morganella per Rispoli, si tratta dell’esordio stagionale per lo svizzero dopo l’infortunio dell’ultima stagione. Al 48′ Hiljemark prova il tiro da fuori, conclusione debole parata dal portiere piemontese.. Al 55′ i rosa accorciano le distanze con Trajkovski che servito splendidamente da Quaison batte Vannucchi. Subito dopo ancora il macedone, servito da Gilardino su azione condotta da Quaison prova la conclusione che esce di nulla, sfiorando il palo. Gregucci fa entrare forze fresche in attacco, Bocalon e Fischnaller. Proprio quest’ultimo va due volte vicino al gol: la prima conclusione sfiora il palo nella seconda è bravo Colombi a respingere in angolo. A otto minuti dalla fine i piemontesi segnano il terzo gol, troppa libertà per Nicco che da posizione centrale ha il tempo di prendere la mira e mettere la palla all’incrocio dove Colombi non può arrivare. La partita però si riapre dopo un minuto, Sabato stende Trajkovski al limite dell’area facendosi espellere. Il numero 8 rosa calcia la punizione che viene respinta in qualche modo da Vannucchi, ma Gilardino è più veloce di tutti nel concludere a rete. Il Palermo prova a pareggiare la partita, ma senza successo. Sconfitta che dal punto di vista del morale pesa e domenica si va a Bergamo dove si è obbligati a fare punti.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.