Primo Piano

Figuccia: “Rilanciare centro storico di Palermo con zona franca urbana”

Foto internet

In un’interrogazione presentata al sindaco Orlando, il consigliere comunale Angelo Figuccia, capogruppo del Partito dei Siciliani-Mpa a Sala delle Lapidi, ha chiesto che anche il centro storico di Palermo diventi una zona franca urbana.

“Nel 1996 – afferma Figuccia – la Francia istituì le zone franche urbane che oggi vedono coinvolti oltre 100 quartieri nell’intero territorio transalpino. Sulla scia di quell’esperienza, con la legge finanziaria nazionale del 2007 fu istituito dal Governo italiano un fondo di 50 milioni di euro che prevede agevolazioni fiscali e previdenziali per rafforzare la crescita imprenditoriale ed occupazionale nelle piccole imprese di nuova costituzione. Le agevolazioni, che durano 5 anni, prevedono, nello specifico, l’esenzione dalle imposte dei redditi, dall’Irap, dall’Imu e dal versamento dei contributi previdenziali.

Nello scorso ottobre, secondo alcune anticipazioni il Governo Monti avrebbe inserito tra queste zone franche il porto di Palermo e il quartiere di Brancaccio, ma finora non se ne conoscono gli effetti pratici. Accanto a queste aree già individuate, per sostenere lo sviluppo del centro storico palermitano, ho chiesto al sindaco Orlando che anche i quartieri storici cittadini vengano trasformati in zona franca urbana.

La ZFU, infatti, permetterebbe la rinascita di un’enorme zona di Palermo che da anni è stata abbandonata al proprio destino, con decine di migliaia di abitanti che hanno lasciato le proprie storiche case per trasferirsi nei quartieri periferici. Si darebbe ossigeno così alle imprese che ancora resistono e sarebbe un autentico volano per chi vuole investire in questa fetta della città. Mi auguro che il sindaco possa dare al più presto una risposta a questi interrogativi”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.