Politica

Figuccia (MPA): “No alla tassa di soggiorno”

Angelo Figuccia, foto da Facebook

“Daremo battaglia – dice Angelo Figuccia, capogruppo dell’MPA a Sala delle Lapidi – in Consiglio Comunale per impedire che un’ennesima tassa gravi sulle spalle dei palermitani. In un momento di profonda crisi economica, è sconcertante che la Giunta Orlando penalizzi uno dei pochi settori che trainano l’economia della nostra città. Con questa tassa, si corre il rischio di far scappare i turisti che ancora scelgono Palermo per le proprie vacanze. Secondo alcune anticipazioni, infatti, la tassa ammonterebbe ad un euro per ogni giorno trascorso in città e un ulteriore euro per ogni stella dell’albergo scelto dal turista”.

“Secondo i dati che ci ha fornito l’assessorato regionale al Turismo, nel 2011 in città sono arrivati circa un milione e 200 mila turisti. In media, ciascuno di esso ha soggiornato due notti nei 282 alberghi e strutture ricettive presenti in città così distribuiti: 2 alberghi a 5 stelle, 28 a 4 stelle, 22 a 3 stelle, 15 a 2 stelle, 15 ad 1 stella. Inoltre, la città conta 11 residenze, 21 affittacamere, 10 appartamenti per vacanze, 2 campeggi, 3 ostelli, 3 case per ferie e ben 150 Bed & Breakfast. Facendo un veloce calcolo, e tenendo una media di 2 stelle a struttura, il Comune di Palermo, annualmente, potrebbe incassare circa 4,5-5 milioni di euro, una cifra di tutto riguardo per una città al collasso”.

“Se malauguratamente – prosegue l’esponente autonomista – questa tassa dovesse essere introdotta, il sindaco Orlando sappia bene che la legge nazionale prevede espressamente che “l’intero gettito del’imposta deve essere destinato al finanziamento di interventi in materia di turismo, ivi compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, nonché interventi di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali locali, nonché dei relativi servizi pubblici locali”.

Ma i cittadini palermitani corrono il rischio che, come lui ha detto ripetutamente in campagna elettorale che “il sindaco lo sa fare”, Orlando saprà anche sicuramente occultare i fondi provenienti dalla tassa di soggiorno in altri capitoli per poi scomparire nel nulla degli eventi futili”.

Comunicato stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.