Economia & Lavoro

Figuccia: “Emergenza Amia, ai tour operator arrivano le prime disdette dei turisti”

Sulla drammatica vicenda dell’emergenza legata al futuro dell’Amia, interviene il consigliere comunale Angelo Figuccia, capogruppo del Partito dei Siciliani-Mpa a Sala delle Lapidi, che dichiara: “Da molti operatori turistici, tra cui Luigi Scarpello del comitato “Salviamo il cuore di Palermo” e l’associazione albergatori della provincia, mi giungono ogni giorno drammatici appelli perché sono costretti a registrare le prime disdette da parte di turisti, sia italiani che stranieri, che avevano prenotato le proprie vacanze a Palermo”.

“Oltre a compromettere la salute pubblica dei palermitani – prosegue Figuccia – l’emergenza rifiuti rischia di influire anche sulla già precaria economia cittadina, di cui il turismo, soprattutto nei prossimi mesi, è uno dei settori trainanti. Le drammatiche immagini dei cassonetti stracolmi di rifiuti dati alle fiamme dai palermitani esasperati, quotidianamente riprese e trasmesse dai più importanti network internazionali, non rappresentano certo un biglietto da visita positivo per Palermo, ma stanno contribuendo a dare un colpo mortale alla nostra già asfittica economia.

Se, da un lato, il prefetto di Palermo non ha ancora mobilitato l’Esercito per evitare che la città soffra l’ennesima crisi legata all’emergenza rifiuti, dall’altro il sindaco Orlando brancola nel buio e non ha soluzioni per il problema. Anzi, afferma soltanto che “prima devono passare sul mio cadavere”. Nasce spontanea la domanda: chi sono questi gruppi di potere che esercitano pressioni per la privatizzazione dell’Amia? Attendiamo con ansia la risposta del sindaco, al quale fin da adesso va la nostra solidarietà”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.