CulturaEventiPrimo Piano

Festino. Orlando “Straordinario ed ordinario”

 

Leoluca Orlando. Foto Archivio Panastudio

(di redazione) “E’ stato un Festino straordinario ed ordinario allo stesso tempo.Straordinario nei numeri e nei contenuti. Ordinario nell’aver confermato la devozione che unisce Palermo e i Palermitani a Santa Rosalia e nell’aver confermato questo momento di festa come momento di unione della città, di impegno e di speranza per il bene della comunità e dei suoi cittadini.”

Lo dichiara il Sindaco Leoluca Orlando all’indomani del Festino che ha visto oltre mezzo milione di persone affollare il Cassaro e il Foro
Italico.”Oltre mezzo milione di persone nelle strade e nelle piazze – ha detto Orlando – oltre mezzo milione di palermitani e turisti a conferma di una Festa capace di attrarre ed unire.Questo successo si deve a tanti elementi.
Il primo è senza dubbio il coinvolgimento dei quartieri e dei mondi vitali di Palermo nella sua organizzazione. Da marzo, decine di eventi grandi e piccoli, momenti di conoscenza della storia della Santa e momenti di riflessione su cosa voglia dire oggi la devozione per Santa Rosalia e il suo messaggio.

Decine di artisti, musicisti, giovani, detenuti, semplici cittadini di tutte le etnie palermitane. Una straordinaria squadra ha preparato al meglio ogni aspetto di questo Festino, simboleggiato da un carro
maestoso e da uno spettacolo che ha emozionato, divertito e coinvolto.
Un carro realizzato e poi manovrato fra la folla da palermitani e palermitane nati a Palermo e nati in altre città e paesi, lavoratori,disoccupati, detenuti. I tanti volti di una città che riconosce in tutti e in ciascuno la possibilità del cambiamento e che a tutti e a ciascuno riconosce e affida la responsabilità del cambiamento e del bene personale e della collettività.

Un Festino straordinario nell’aver unito e fatto dialogare le sue due anime, quella religiosa e quella laica, simboleggiate da Rosalia e dal Genio, in una straordinaria rappresentazione simbolica di quella
Palermo che guarda oltre le differenze e anzi le valorizza, ne fa punto di forza per la crescita e per la forza della comunità.Un grande grazie va a Lollo Franco, Letizia Battaglia e Fabrizio Lupo, insieme a tutti coloro che li hanno coadiuvati, per averci regalato tanti mesi ed una sera di festa ed orgoglio.”

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.