Economia & Lavoro

Festino di Santa Rosalia, Sandro Tranchina direttore artistico

L’organizzazione della 389° edizione del Festino di Santa Rosalia è stato vinto in via provvisoria dall’Ats, l’Associazione temporanea d’imprese “Santa Rosalia”, che si affida a Sandro Tranchina – consulente di fiducia dell’amministrazione Orlando, nonché organizzatore del festino dell’anno scorso nel ruolo di direttore artistico. L’Ats raggruppa “Graham e Associati” di Giovanni Gallea, la “90 100” di Vincenzo Macaluso, la “Mon Amour fim” di Ruggero Di Maggio e Gabriele Gismondi, “Ma.ma Service” di Gabriele Martines.

Andrea Peria con “Terzo Millennio” si è classificato al secondo posto. Stamattina il Comune di Palermo ha stilato la classifica con i relativi punteggi dopo aver verificato le proposte presentate: Ats “Santa Rosalia” (84 punti), “Terzo Millennio” (77), associazione “Villa Pantelleria” (67), “International academy of italian luxory and lifestile” (40).

L’Ats “Santa Rosalia” ha praticato un ribasso dell’1% sulla base d’asta di 490 mila euro. L’aggiudicazione definitiva della gara avverrà con provvedimento d’ufficio dopo l’esame dei certificati antimafia, del Durc (Documento unico di regolarità contributiva) e di tutte le documentazioni.

Secondo il progetto approvato, l’edizione di quest’anno sarà dedicata ad un tema su cui l’intera città è chiamata a riflettere: “Come sarà il futuro? E chi se ne sta occupando?”

“Sarà un Festino dedicato ai “facitori di futuro” – si legge nel progetto – che proverà a declinare, attraverso tutte le attività del programma, una idea condivisa di futuro e della nostra città come vorremmo che fosse. A trainare il carro Trionfale saranno i ragazzi di Libera contro le mafie, in continuità con una scelta fortemente simbolica già intrapresa lo scorso anno con i ragazzi di AddioPizzo, mentre in testa al Corteo sfilerà il simbolo per antonomasia del futuro, i bambini, vestiti dei colori della città, il rosso e il giallo.

Il costo preventivato è di 485 mila euro. Il programma completo e le partecipazioni artistiche saranno comunicati nel corso delle prossime settimane durante una conferenza stampa aperta alla città. Commentando la procedura del bando aperto, Francesco Giambrone ha voluto ringraziare “tutti coloro che hanno partecipato al bando, con idee e progetti tutti certamente testimoni di attenzione alla città.”

“Ho chiesto alla Commissione – informa Giambrone – di poter avere copia dei cinque progetti che hanno superato la fase iniziale per poterli leggere e perché sono certo che i professionisti e gli artisti che li hanno proposti siano tutti delle grandi risorse per la nostra città.”

La Commissione che ha valutato i progetti era composta dal Capo Area Eliana Calandra, dal Dirigente Ferdinando Ania, dal funzionario dell’area culturale Salvatore Tallarita. Il ruolo di segretaria è stato affidato ad un funzionario dell’area contratti.

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.