Cronaca

Festa Repubblica: Comune di Palermo dedica 2 giugno a donne siciliane

Nadia Spallitta. Foto Internet

Il Comune di Palermo dedica la festa della Repubblica alle donne siciliane. Simbolo dell’importanza e della necessità di promuovere le pari opportunità in città, sarà una specie particolare di Pioppo, il Populus Alba, che, in occasione delle celebrazioni in programma domenica prossima, le consigliere comunali piantumeranno nel Parco Uditore, alle ore 10.

L’iniziativa, promossa dall’Ufficio di Presidenza e dal Vice Presidente Vicario del Consiglio comunale di Palermo, Nadia Spallitta, dalle consigliere elette a Sala delle Lapidi, organizzata in collaborazione con le associazioni senza scopo di lucro ‘U Parcu’, ‘Amunì’ e ‘Badside’ed il corpo forestale della Regione siciliana, è stata presentata, in conferenza stampa, a Palazzo delle Aquile.

“L’iniziativa ha lo scopo di valorizzare la donna e il suo impegno e la sua professionalità al fine di sensibilizzare la società e dare un contributo contro ogni forma di violenza e di discriminazione – dice il Vice Presidente Vicario del Consiglio comunale di Palermo, Nadia Spallitta -, in una città nella quale anche in tempi recenti giovani donne innocenti hanno sono state vittime di inaccettabile violenza”.

Nel corso delle manifestazione del 2 giugno, il Comune donera’ delle targhe premio a quattro palermitane, che si sono distinte nel campo delle arti, delle professioni e dello sport. Saranno insignite del premio l’avvocata decano dell’ordine degli Avvocati di Palermo Caterina Giunta, su proposta del Consiglio dell’ordine, l’imprenditrice e vice presidente del gruppo Territorio-Donna di Confcommercio, Marcella Cannariato, su proposta dell’associazione di Palermo, l’atleta del Cus di Palermo Maria Tranchina, campionessa mondiale, europea e record italiano del lancio del peso nella categoria MF45.

Nel pomeriggio, invece, a partire dalle 17, nel Parco Ninni Cassarà, infatti, si svolgeranno alcune iniziative culturali ed un concerto alle 20,30.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.