Cultura

‘Fai Marathon’, la maratona culturale del Fai a Palermo

Gaetano Gullo, Rita Cedrini e Francesco Giambrone con le pettorine di Fai Marathon

Fai Palermo ha presentato a Palazzo Ziino, a Palermo, FAI MARATHON, la maratona culturale organizzata dal Fondo Ambiente Italiano che si svolgerà contemporaneamente in 70 città italiane domenica 21 ottobre.

I partecipanti potranno visitare 15 siti monumentali e paesaggistici, alcuni dei quali mai aperti al pubblico.

L’hanno definita l’unica maratona ‘che si corre con gli occhi’: l’evento vuole far conoscere il patrimonio artistico delle nostre città e raccogliere fondi a sostegno della Fondazione.

A Palermo sarà possibile visitare 15 siti monumentali, testimonianze dei vari periodi storici.

Il via domenica prossima alle 11 dal Palchetto della Musica di Piazza Castelnuovo per proseguire fino all’Archivio di Stato in Corso Vittorio Emanuele, nei pressi di Porta Felice.

“Abbiamo scelto di mantenere segreto il percorso completo – ha dichiarato Rita Cedrini, capo-delegazione Fai Palermo – per offrire l’effetto sorpresa ai partecipanti che, già a partire dalla mappa che consegneremo alla partenza della maratona, scopriranno l’importanza storica di alcuni siti che sono conosciuti soltanto per altre finalità. Con questa manifestazione – ha proseguito – vogliamo restituire l’identità ai luoghi della nostra città”.

Alla conferenza stampa hanno partecipato l’assessore alla cultura del Comune di Palermo, Francesco Giambrone e il Soprintendente Gaetano Gullo.

Giambrone, ricordando le scritte che hanno più volte danneggiato il Palchetto della Musica, ha detto che “non possiamo tutelare il nostro patrimonio se non lo amiamo e non possiamo amare la nostra città se non la conosciamo”.

Le iscrizioni alla maratona si potranno effettuare online sul sito del Fai, presso le delegazioni Fai in tutta Italia e alla partenza della corsa. La quota di partecipazione è di € 6,00 a persona o € 10,00 a coppia.

Partner della manifestazione è Il gioco del lotto che a Palermo ha contribuito alla digitalizzazione dell’Archivio di Stato, ultima tappa della maratona.

Valentina D’Anna

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.