CronacaPrimo Piano

Expo, flop del Cluster Bio Mediterraneo: la Sicilia ha avuto un grave danno di immagine, adesso occorre riparare

Il Cluster Bio Mediterraneo, inaugurato il primo maggio all’interno dell’Expo di Milano, è stato un vero e proprio flop. La Regione Siciliana ha deciso infatti di sospendere le attività nell’area comune. Crocetta intanto ha nominato una commissione ispettiva.

Dopo la falsa partenza del Cluster, con l’emblematica foto del dirigente Dario Cartebellotta armato di scopa, il caso è esploso in giunta. Rosario Crocetta è andato su tutte le furie e ha annunciato appunto la nomina di un “comitato di controllo e supporto” da affiancare a Cartabellotta, fin qui responsabile unico del Cluster. Il comitato sarà composto da: Giulio Guagliano (coordinatore), Maria Mattarella, Giovanni Bologna, Giuseppe Nasello Claudio Basso, Vincenzo Palizzolo, Sami Ben Abdelaali.

“La gestione del Cluster Bio-Mediterraneo – ha spiegato l’assessore Caleca – si è immediatamente rilevata carente sotto tutti i profili”. E così, a sei giorni dall’avvio dell’Expo, la Regione ha messo nero su bianco, in una nota indirizzata ai vertici della mega fiera, ciò che va sistemato: manca la copertura della zona palco, manca la visibilità del padiglione, manca la segnaletica, non viene garantita la pulizia e soprattutto non c’è collegamento internet. Criticità che lo stesso Cartabellotta avrebbe messo in luce da tempo chiedendo l’isitutizone dell’organismo di controllo. Ma ancora una volta l’assessore all’Agricoltura lo ha bacchettato: “La commissione ispettiva non è stata mai richiesta da lui”.Il comitato sarà composto da: Giulio Guagliano (coordinatore), Maria Mattarella, Giovanni Bologna, Giuseppe Nasello Claudio Basso, Vincenzo Palizzolo, Sami Ben Abdelaali.  La riunione si è svolta all’ex Provincia regionale di Agrigento.

In questi giorni l’area centrale del Cluster bio mediterraneo a Expo Milano 2015, dove si tengono le attività comuni agli undici paesi partecipanti, resterà chiusa. La sospensione delle attività è prevista fino a quando non saranno eseguiti i lavori richiesti a Expo dalla Regione siciliana, capofila del Cluster. L’ha confermato l’assessore all’Agricoltura, Nino Caleca. Resteranno aperti gli stand dei paesi e tutte le altre aree.
La Sicilia ha avuto un danno di immagine grave, che occorre immediatamente riparare. 
Daniela Spadaro
Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.