Economia & Lavoro

Expo: Baglio di Pianetto prima ad aderire al Cluster Biomediterraneo

E’ Baglio di Pianetto, la cantina di Santa Cristina Gela (PA), la prima ad aderire all’Esposizione Universale 2015. L’azienda ha già mandato la richiesta ufficiale agli uffici della Regione Sicilia che si occupano del padiglione dedicato al cluster biomediterraneo e si fa così da apripista per l’Expo.

Lo chateau siciliano sarà presente dunque per tre settimane all’interno dell’area espositiva, con i suoi vini che sanno combinare la tipicità di uve autoctone siciliane all’internazionalità di quelle francesi.

«Abbiamo ritenuto importante confermare subito la nostra partecipazione – afferma Alberto Buratto, amministratore delegato di Baglio di Pianetto – perché L’Expo sarà un’occasione di grande visibilità per tutto il comparto agroalimentare. La Sicilia è stata la prima regione assieme al Veneto ad avere definito le modalità per la partecipazione all’Esposizione Universale.»

Baglio di Pianetto è il sogno del suo fondatore, il conte Paolo Marzotto, che nel 1997 ha fondato questa realtà vitivinicola con la volontà di dare vita ad una cantina in grado di ispirarsi al modello dei grandi châteaux francesi ma esaltando l’unicità del terroir siciliano. Nella piana degli Albanesi, a 650 m di altitudine, in una zona di montagna del palermitano, sorge la proprietà principale della cantina, dove il particolare microclima di quest’area favorisce la coltivazione di Insolia, Viognier, Merlot, Petit Verdot e Cabernet Sauvignon. In questo luogo l’azienda dispone anche dell’Agrirelais, gestito da Ginevra Notarbartolo di Villarosa, giovane nipote del conte Paolo Marzotto, che è un’elegante dimora con stanze per il pernottamento, ristorante e piscina. Nel profondo sud, in provincia di Siracusa, vicino a Noto, si trova invece l’altra cantina dell’azienda: Baroni. Qui il caldo torrido mitigato solo dalla brezza marina offre le condizioni per il Nero d’Avola, il vitigno siciliano per eccellenza, per il Syrah ed il Moscato di Noto.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.