Economia & LavoroPrimo Piano

Expo 2015, la Sicilia capogruppo del Mediterraneo. Video

Nella mattinata di oggi nella sede di Palazzo dei Normanni, alla presenza dei rappresentanti dell’Expo Milano, è stato siglato l’accordo di adesione al cluster dei primi Paesi: Algeria, Egitto, Serbia e Montenegro. Presenti l’assessore alle Risorse agricole Dario Cartabellotta e l’assessore alle Attività produttive Linda Vancheri e quello al Turismo, sport e spettacolo Michela Stancheris.

La Sicilia parteciperà anch’essa all’evento, non “gareggerà” per l’Italia, ma sarà capogruppo del “Cluster Bio-mediterraneo”, che comprende i seguenti Paesi: San Marino, Albania, Libia, Cipro, Algeria, Libano, Croazia, Malta, Egitto, Grecia, Montenegro, Macedonia, Tunisia e Serbia. La motivazione riguarda le caratteristiche che accomunano questi Paesi, il “Mare Nostro”, chiamato in molte culture “Mare Bianco”; da qui il nome del cluster “White Dream”.

E proprio l’assessore Cartabellotta che spiega i vantaggi che comporta la presenza ad una manifestazione così importante: “La presenza della Regione siciliana a Expo 2015 può contribuire a diffondere la cultura e la tradizione che sono alla base della dieta mediterranea, ad aumentare l’attenzione del mondo sulle produzioni agricole di queste aree geografiche e ad accrescere il flusso turistico in queste aree con le conseguenti ricadute positive sull’economia dell’Isola e dei paesi mediterranei. Con la partecipazione al progetto “Cluster Bio-mediterraneo – aggiunge l’assessore – la Regione Siciliana potrà inoltre rafforzare i rapporti di collaborazione con i paesi aderenti al cluster e con quelli del Nord Africa, condividendo con loro iniziative e progetti per lo sviluppo di quest’area di comune interesse culturale ed economico”.

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.