Esteri

Eva Longoria, una ‘casalinga disperata’ alla Casa Bianca

Eva Longoria, foto internet

Da Wisteria Lane alla Casa Bianca. Eva Longoria, famosa come protagonista in Desperate Housewives, entra nello staff del presidente americano. Il suo compito sarà quello di occuparsi delle condizioni delle minoranze del paese.

Un bel salto di qualità per la Gabrielle di Desperate Housewives, che oltre alla recitazione da oggi si può definire anche come donna politica. La sua vicinanza a Barack Obama è nota, tanto che nel 2008 lo sostenne pubblicamente. Nell’ultima campagna elettorale ha fatto parte del comitato di organizzazione. Da sempre sostiene i diritti della comunità ispanica e spesso ha criticato leggi considerate dannose per gli immigrati.

“Cercherò di dare il mio contributo da cittadina, ispanica, donna e americana”, dice Eva Longoria. “Per me-conclude-  l’immigrazione è una questione umana, oltre che economica”. D’altra parte non è la prima fra i vip . Nell’ultima contesa fra Obama e Mitt Romney abbiamo visto molti personaggi scendere in campo: ad esempio da cantanti come Kate Perry (per Obama) o Kid Rock (per Romney).

Intanto per Eva Longoria continua il suo impegno anche nel mondo dello spettacolo. Negli ultimi otto anni insieme a Teri Hatcher, Felicity Huffman e Marcia Cross è stata una delle star della serie “Desperate Housewives. Il suo personaggio Gabrielle è una donna egoista sposata con un ricco uomo d’affari. Un ruolo opposto rispetto alle idee filantropiche della realtà. Già ex moglie del campione di pallacanestro Tony Parker, secondo Forbes nel 2012 ha guadagnato quindici milioni di dollari.

Matteo Melani

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.